Crescent, in arrivo il nuovo Pua

Scritto da , 22 novembre 2014

di Andrea Pellegrino Prima la giunta, poi il vertice di maggioranza. Giornata ricca per Vincenzo De Luca quella di ieri. Tutta incentrata sulle vicende amministrative. Nessun accenno alle elezioni regionali. Da parte sua solo la conferma che lunedì alle ore 17,00 all’hotel Excelsior di Napoli presenterà la candidatura alle primarie. Incontro che potrebbe avvenire anche nel caso in cui la direzione regionale decidesse di rinviare il tutto. Ma l’attenzione di Vincenzo De Luca ieri è stata tutta per Salerno. Via libera dall’esecutivo all’assestamento di bilancio che, però, approderà in aula consiliare solo prima di Natale, saltando, dunque, la seduta già in programma per lunedì. E con molta probabilità, prima del nuovo anno, in Consiglio arriverà anche il nuovo Pua di Santa Teresa. Ossia quello che recepisce le modifiche al Crescent imposte dalla Soprintendenza di Salerno. Dunque il taglio delle Torri e l’abbassamento (di circa 50 cm) della mezza luna di Bofill. Un argomento finito al centro del vertice di maggioranza tenutosi dopo i lavori della giunta. Per De Luca, il Crescent perderebbe comunque pezzi importanti. Si dice che il sindaco abbia subito a malincuore la prescrizione imposta da Gennaro Miccio. Le Torri, infatti, per il primo cittadino avrebbero meglio completato il disegno architettonico di Bofill. Quanto alla riduzione dell’altezza, anche in questo, caso De Luca dovrà accontentarsi nonostante avrebbe contestato – anche durante l’iniziativa “Panorama d’Italia” – le dimensioni di altri palazzi salernitani che supererebbero di gran lunga il fabbricato Crescent. Sempre restando a Santa Teresa, durante il vertice di maggioranza, Vincenzo De Luca avrebbe annunciato anche l’apertura di un primo pezzo adiacente la nuova spiaggia mentre avrebbe ipotizzato ormai tempi stretti (si parla già di inizio anno) per l’inaugurazione della Stazione Marittima. In agenda ora c’è la data di lunedì quando l’aula dovrà approvare la rinegoziazione dei mutui che porterà, a detta dell’assessore al bilancio Alfonso Buonaiuto, un risparmio di un milione di euro all’anno. Questo grazie ad un nuovo accordo con la Cassa depositi e prestiti.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->