Crescent, c’è la sentenza

Scritto da , 24 dicembre 2013

E’ stata pubblicata dal Consiglio di Stato la sentenza sul ricorso in’appello promosso da Italia Nostra e No Crescent sulla costruzione della mezza luna di Bofill.

La sentenza in parte accoglie ed in parte rigetta le motivazioni dei ricorrenti. Criticità sulle autorizzazioni paesaggistiche rilasciate dal Comune di Salerno. In particolare si legge nel dispositivo: “accoglie, nei sensi di cui in motivazione, le censure relative alle autorizzazioni paesaggistiche e, per effetto, annulla i provvedimenti 18 febbraio 2008, n. 20 e 10 dicembre 2008, n. 164, adottati dal Comune di Salerno”

La nota della società Crescent Srl. “La Società Crescent, per il tramite del suo difensore Avv. Lorenzo Lentini, in relazione alla recente decisione del Consiglio di Stato n. 6223 del 23.12.2013, evidenzia che la pronuncia giurisdizionale conferma la legittimità di tutti i procedimenti relativi al Crescent, finora realizzato, in virtù dell’ordinanza del Consiglio di Stato n. 4507 del 16.11.2012. Il Supremo Consesso Amministrativo ha rilevato soltanto una criticità formale (difetto di motivazione) delle autorizzazioni paesistiche, invitando, però, nel contempo, le Amministrazioni Locali e Statali a riformulare il giudizio paesistico, con un più ampio corredo motivazionale.La Società, pertanto, nell’esprimere soddisfazione per l’esito del giudizio amministrativo, è certa che, in esecuzione dell’ordine di conformazione del giudicato, le Amministrazioni interessate provvederanno, con immediatezza, a definire la procedura di riesame, tenuto conto dello stato di avanzata esecuzione delle opere”.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->