“Credo che sia inutile continuare con bonus e regalie a pioggia”

Scritto da , 14 Dicembre 2020
image_pdfimage_print

“Il settore Turistico alla fine della pandemia sarà quello avrà accumulato più perdite. Perché non c’è un piano strategico nazionale per il settore”. A parlare è Antonio Ilardi, imprenditore turistico con il Polo Nautico al centro della città. Per una volta, perde il suo ottimismo e guarda con mal celata preoccupazione al futuro per il settore turistico, un tempo fiore all’occhiello di Salerno ma, soprattutto, dello Stivale tricolore. “Mentre in altri settori s’intravvede una certa linea strategica, per quello turistico non c’è nulla. – riprende Ilardi – E’ un vuoto preoccupante. Il governo è largamente inconsistente sul Turismo”. Parole come macigni, quasi pietre tombali per un settore che nemmeno dopo il primo trimestre del prossimo anno solare può dire di essere uscito fuori dal tunnel della crisi generata dal covid-19.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->