Crac Ifil, due patteggiamenti e sei rinvii a giudizio

Scritto da , 16 marzo 2017

Pina Ferro

 

Processo per la bancarotta Ifil: il Gup Sergio De Luca ha rinviato a giudizio Piero De Luca, Giuseppe Amato, figlio dell’allora patron del pastifico Amato di Salerno, la moglie di Del Mese, Valentina Lamberti, , l’immobiliarista Luigi Avino, un ex collega di studio di De Luca jr, Emilio Ferraro,  per Marianna Gatto. Mario Del Mese e Vincenzo Lamberti hanno patteggiato la pena, il primo a 3 anni e 8 mesi ed il secondo a 1 anno e6 mesi. Piero De Luca.  è accusato di bancarotta fraudolenta relativamente alla vicenda di alcuni biglietti aerei che sarebbero stati pagati per lui dall’imprenditore Mario Del Mese con i soldi della società. I sei rinviati a giudizio compariranno nel prossimo mese di maggio dinanzi ai giudici della prima sezione penale del Trinunale di Salerno.

Consiglia