Crac Iacp Futura, inchiesta chiusa a Salerno: sette indagati per bancarotta

Scritto da , 13 settembre 2017

Sette indagati a Salerno per bancarotta fraudolenta, nell’ambito dell’operazione «Scudo» sviluppatasi a seguito del fallimento della società Iacp Futura. Tra i sette indagati Gaetano Chirico, componente del cda del «CreditoSalernitano», già presidente e commissario straordinario Iacp e poi presidente della Iacp Futura; Massimo D’Onofrio, già consigliere provinciale di Salerno e consigliere d’amministrazione della Iacp Futura; Salvatore Marrazzo, imprenditore edile. Le attività di indagine, iniziate nel 2010 e completate quest’anno, sono state coordinate dalla DDA di Salerno, pm Vincenzo Montemurro, e condotte da personale della Dia di Salerno, dirette dal colonnello Giulio Pini e dal capitano Fausto Iannaccone. Gli indagati, secondo l’accusa, avrebbero attuato azioni finalizzate alla dispersione del patrimonio della Iacp Futura, a partecipazione pubblica, allo scopo di ricavarne illeciti profitti. Gli altri quattro indagati sono Rosaria Chechile, Angela D’Angelo, Giuseppe Fiorillo e Sabato Mottola.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.