“Covid? Sullo sceriffo non ci conto per niente. Noi L’unica vera alternativa”

Scritto da , 21 Agosto 2020
image_pdfimage_print

Continua senza sosta il tour della candidata alla presidenza del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino che si è recata in un minitour in visita a Praiano e a Vietri, prima di raggiungere il capoluogo. In presenza dei Portavoce Nicola Provenza, Anna Bilotti, Felicia Gaudiano, del consigliere comunale Vincenzo Spinelli, ha tenuto un vero e proprio mini comizio in serata sul lungomare salernitano. Erano presenti molti candidati al consiglio regionale per la Provincia di Salerno. Michele Cammarano, consigliere uscente, Francesco Virtuoso, Alessandra Petrosino, Enrico Farina, Fabio Paolucci, Ida di Benedetto. Il mini comizio ha attratto la curiosità di molti salernitani, che si sono soffermati ad ascoltare le ragioni del Movimento 5 Stelle. Oggi ha avuto modo di verificare quella che è la problematica della viabilità nelle zone ad alta attrattività turistica. “E’ un situazione drammatica dal punto di vista della mobilità, eppure nessuno si è mai messo ad affrontare questo problema. Ho incontrato i cittadini dei comitati No Tunnel che si oppongono all’ennesimo scempio ambientale che si vuol realizzare, un tunnel di circa 400 metri tra maiori e minori che costerà diciotto milioni di euro di soldi pubblici e, ascoltate bene, servirà a fare risparmiare ai cittadini ben 38 secondo sui tempi biblici di percorrenza della strada della costiera amalfitana. Penso che questo sia assurdo, noi abbiamo un progetto diverso e lo vogliamo costruire insieme agli esperti, alle università oltre che agli enti locali, potenzieremo le vie del mare dando a i residenti un prezzo ribassato, realmente da trasporto pubblico, potenziando i trasporti pubblici via terra, possibilmente elettrici, in maniera tale che sempre meno auto debbano percorrere quella strada. Rispettiamo la meraviglia e la specificità di quel luogo. Facciamo come è stato fatto a Venezia, nel pieno rispetto della storia e della sua bellezza. Sono giorni complicati in tema di contagi. “Quello che sta accadendo è la fotografia esatta del fallimento e del bluff del miracolo De Luca che non ha messo in campo nessuna strategia sanitaria. In questa occasione ha voluto fare lo sbruffone, rendendo più stringente una ordinanza nazionale che prevedeva l’autodenuncia di cittadini che provenissero solo da alcuni paesi esteri, quelli più a rischio. Invece a Capodichino non esiste un punto per i tamponi, non esiste nessuna segnaletica che indichi alle persone esattamente cosa devono fare, tutto è lasciato al buon cuore e al senso di responsabilità dei cittadini, e qualche giorno fa al Cotugno c’erano le file, quindi chi non si era contagiato all’estero, rischiava di contagiarsi nell’attesa di un tampone. Non ho mai assunto una posizione di polemica politica quando si è trattato dell’emergenza Covid, a fine Febbraio ho fatto approvare una mia proposta per le assunzioni in sanità, per fare scorrere le graduatorie. De Luca ha fatto assunzioni a tempo indeterminato usa e getta, oggi abbiamo i dipartimenti di prevenzione delle asl vuoti e nessuno che può rispondere alle telefonate dei cittadini. Ci fidiamo del senso di responsabilità dei cittadini perché sullo sceriffo non ci conto per niente. Un commento sul proliferare di liste e candidati. “Avremo di fronte a noi ammucchiate di 17 liste per De Luca, ammucchiate di 7 liste per Caldoro, in totale fanno, se so fare i conti 1200 candidati in Campania. Non potendo vincere con la forza delle idee perché idee non ci sono, e anche se ci fossero, sarebbero solo trovate elettorali, una volta arrivati alla guida della regione questi bei propositi cascano nel nulla, come è accaduto negli ultimi 10 anni. Voglio fare un appello a tutti i cittadini della Campania che non si riconoscono i questi due pessimi politici, che hanno già governato, che ci hanno regalato tantissimi primati negativi, spero che tutti quanti non si fidano di questi due ex governatori vogliano darci fiducia. Siamo l’unica vera alternativa a chi ha già distrutto la Campania, ha già dimostrato cosa è in grado di fare. Ci basta un voto più degli altri e arriviamo a governare la regione.”

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->