Covid 19, all’inferno andata e ritorno “Mi ha salvato la vita l’eparina che mi è stata somministrata”

Scritto da , 23 Novembre 2020
image_pdfimage_print

Inferno andata e ritorno. La possibilità, da evitare, di guardare in faccia il nemico invisibile che, minuto dopo minuto, ti sottrae fiato e forze. La paura di non farcela, di aver lasciato ancora qualcosa da fare in questo percorso terreno e la consapevolezza che, di là di quella porta chiusa, qualcuno ti sta aspettando, che vuole rivederti per continuare il percorso insieme. La tua famiglia, i tuoi amici, la tua vita che deve continuare nonostante quella maschera, salvavita, che ti toglie ogni forza. “E comprendi in quei momenti vuoti di angoscia di come stavamo meglio prima. Di cosa rischiamo di perdere. Ma soprattutto di ciò che potevi fare ancora. E devi farlo, devi combattere e rialzarti anche se al tuo fianco qualcuno lo vedi andare via per sempre. Ma una cosa voglio dirla, il covid esiste ed è tremendo. Non sottovalutatelo e usate tutte le precauzioni possibili”.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->