Corte dei Conti blocca beni e soldi della giunta De Luca (2008) per 9 assunzioni ritenute illegittime. Il sindaco era assente

Scritto da , 15 febbraio 2013
image_pdfimage_print

La Corte dei Conti, con provvedimento cautelare, ha vincolato beni e patrimonio  dei membri della giunta che nel 2008 – con una delibera amministrativa – stabilizzarono 11 dipendenti trasformando la loro posizione occupazionale da contrattualizzati temporanei a lavoratori con rapporto a tempo indeterminato. La contestazione, però, riguarda solo nove assunzioni perchè due dipendenti rifiutarono la nuova posizione lavorativa. De Luca era assente. Per la Corte dei Conti, su relazione degli ispettori, quelle assunzioni potrebbe risultare illegittime. Ma, nell’attesa di entrare nel merito della questione, ha provveduto a vincolare i beni e i conti correnti. Se dovesse essere confermata la contestazione, gli amministratori pagherebbero di tasca propria i presunti danni economici arrecati all’ente: qualche centinaia di migliaia di euro. Con provvedimento urgente, e in via cautelativa, oltre a un controricorso, l’amministrazione municipale ha sospeso i nove dipendenti per evitare ulteriori problemi.  

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->