Coronavirus, nuovo focolaio nell’agro nocerino

Scritto da , 22 Marzo 2020
image_pdfimage_print

L’unita’ di crisi della Regione Campania comunica che, al termine della giornata, si valutera’ l’estensione della ‘zona rossa’, cioe’ dell’area della provincia di Salerno messa in quarantena. Dall’analisi del quadro generale, comunita’ l’unita’ di crisi, e’ emerso infatti un altro focolaio nella zona dell’agro nocerino, in particolare nei Comuni di Pagani, Sant’Egidio Montalbino e Angri. “Si invitano tutti i cittadini – comunica l’unita’ di crisi – ad essere rigorosi nell’osservazione delle ordinanze per evitare la quarantena e il blocco totale degli stessi Comuni”. Attualmente ci sono quattro Comuni che sono stati chiusi nel Vallo di Diano (Atena Lucana, Polla, Sala Consilina e Caggiano), dove entrera’ in azione una task force a supporto delle forze dell’ordine con l’obiettivo di controllare ulteriormente il focolaio che e’ stato registrato. Da ieri nella zona a Sud di Salerno sono arrivate anche 60 unita’ dell’esercito. Nella provincia di Salerno sono stati accertati 126 casi positivi, circa 50 sono nell’agro nocerino-sarnese e oltre 40 nell’area del Vallo di Diano.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->