Coppa Italia serie D: manita all’Agropoli, la Cavese passa il turno

Scritto da , 1 ottobre 2015

Tutto troppo facile per la Cavese di mister Longo che supera il turno preliminare di Coppa Italia di Serie D superando l’Agropoli sceso in campo al Lamberti solo con gli under. Gli uomini di Longo passano in vantaggio al 18′ con una inzuccata di Sicignano. L’illusorio pareggio dei cilentani arriva poco dopo con D’Avella bravo a raccogliere ed a spingere in rete una corta respinta del portiere Cirillo. Nella ripresa la Cavese dilaga con le reti di Varriale al 53′, capitan De Rosa al 61′ su rigore, al 65′ Aliperta firma il poker con un tiro dalla distanza mentre chiude la cinquina Ausiello con una bella azione personale. Il rotondo successo contro l’Agropoli nel turno preliminare di Coppa Italia ha soddisfatto il tecnico della Cavese, Emilio Longo: “Ho avuto una risposta positiva da tutti i ragazzi che finora hanno trovato meno spazio in campionato, anche se l’approccio iniziale non è stato dei migliori. Come ho detto nello spogliatoio, considero questi impegni di Coppa Italia come gare utili a mettermi in difficoltà sempre maggiore per le scelte domenicali. E’ andata bene, sono contento della prestazione e sappiamo bene che le vittorie aiutano a vincere. Sui singoli, il tecnico aquilotto ha espresso pareri positivi, soprattutto su Petti, che s’è fatto trovare pronto dopo essere andato in tribuna nelle ultime occasioni. E’ sceso in campo con lo spirito giusto, la giusta mentalità che deve avere un calciatore che in campionato non trova molto spazio. Giudizio tutto sommato positivo anche su Giannattasio, perché sapevamo che non era ancora al top della condizione e che avrebbe fatto un po’ fatica. Ma ha retto in campo per tutti i 90 minuti, pur giocando evidentemente al di sotto delle sue grandi potenzialità. Una volta raggiunta la forma fisica migliore, sarà un’ottima freccia al nostro arco. Il cruccio della serata riguarda il problema muscolare accusato da Tedesco nel finale di gara:Ha avvertito un fastidio al bicipite femorale e dovremo aspettare 24 ore per poter sapere, da specifici esami strumentali, l’esatta entità del problema. Chiusura sul tema tattico della Cavese, in campo col canonico 4-3-3, senza esperimenti: Non sarebbe stato rispettoso nei confronti dei ragazzi che non sono stati impiegati più di tanto in campionato, ma che in settimana comunque si allenano secondo questo tipo di linea tattica. Fare degli esperimenti oggi avrebbe significato privare questi atleti della possibilità di esprimere le proprie potenzialità su quello che, attualmente, è l’assetto tattico più utilizzato dalla Cavese”.

CAVESE – AGROPOLI 5 – 1

CAVESE(4-3-3): Cirillo, Gazzaneo, Notaroberto, Aliperta, Sabatucci, Sicignano, Bongermino (Tedesco 53’), Giannattasio, Varriale, De Rosa (77’ Ausiello), Serrone (Petti 30’). A disp.: Aprile, Cicerelli, Maraucci, D’Ancora, Di Deo, Del Sorbo. Allenatore: Longo.

AGROPOLI (4-2-3-1): Polverino, Galgiardo, Adiletta (Mauri 75’), Banco, Chiariello, Palumbo, D’Avella G., D’Avella F., Dell’Arciprete, De Simone (Bernardini 61’), Scarpato (Marciano 69’). A disp.: Novelli, Di Iorio, Marciano, Curcio, Chirichella, Figliola, Guarracino. Allenatore: Santosuosso.

Arbitro: Jacopo Tolve di Salerno (Mariniello – Nasti).

Marcatori: 18′ Sicignano; 21′ D’Avella; 54′ Varriale; 63′ De Rosa; 74′ Aliperta; 88′ Ausiello.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->