Coppa Italia: oggi a Grosseto per la finalissima

Scritto da , 25 febbraio 2014

SALERNO. Affidate al sito ufficiale della Salernitana, le parole di Angelo Gregucci ribadiscono un concetto: priorità al campionato, ma la Coppa Italia non va snobbata: «Come più volte sottolineato, la priorità stagionale è il campionato. La semifinale riveste comunque una certa importanza perché potrebbe darci la possibilità di giocarci una finale ed è per questo che vogliamo onorarla nel migliore dei modi». Su un possibile turnover: «Sono trascorse poche ore dall’ultima partita disputata a Viareggio ed è giusto dare spazio ai giocatori più freschi che potranno garantire una prestazione di spessore. In ritiro siamo in ventitré e manderò in campo le migliori gambe e le migliori teste per affrontare al meglio l’impegno di domani». Sull’avversario che oggi la Salernitana affronterà: «Il Grosseto domenica ha riposato e questo potrebbe essere un punto a loro favore. Nessuno ci sta a perdere e, nonostante il fatto che anche loro privilegino il campionato, mi aspetto che schiereranno la migliore formazione per cercare di ribaltare il risultato dell’andata». Nessun dubbio sull’atteggiamento che la Salernitana dovrà avere nel match contro i maremmani: «Dovremo cercare di mettere in campo tutte le nostre armi per fare una buona gara. È vero che si ragiona nell’ottica dei 180 minuti, ma sarebbe un errore pensare di avere a disposizione due risultati su tre: dovremo fare la nostra partita contro un avversario forte che proverà a metterci in difficoltà». Precedenza al campionato, ma per Gregucci l’impegno di Coppa Italia non rappresenta un intoppo al lavoro settimanale della squadra: «È un modo per vedere all’opera tutti in vista del rush finale della stagione. Gli impegni sono serrati e penso sia fondamentale che ognuno dia il proprio contributo alla causa. Ecco perché ritengo che il match di domani rappresenti un’opportunità per mettersi in mostra per chi nell’ultimo periodo ha trovato meno spazio». Ieri è stato il gran giorno dell’inaugurazione del Campo “Volpe”. Un momento importante ed auspicato da tempo: «Sin da quando sono arrivato ho apprezzato l’impegno della Società e la disponibilità delle istituzioni nel voler completare il prima possibile questa struttura. Sono soddisfatto perché è molto importante che una squadra di calcio abbia una propria casa entro cui lavorare». In conclusione Gregucci ribadisce: «Ora la testa è rivolta esclusivamente al Grosseto – ha concluso Gregucci – da domani sera ci concentreremo sul campionato e sul prossimo impegno contro il Benevento».

Consiglia