Coop, Ventura all’attacco: «Porto le carte in Procura»

Scritto da , 6 ottobre 2017

 

di Andrea Pellegrino

Nessuno stop alla gara d’appalto per il verde pubblico e Peppe Ventura annuncia battaglia. Ieri mattina alle 12,00 è scaduto il termineper la presentazione delle offerte,con conseguente apertura delle buste e successivo affidamento dei lotti. Una procedura, questa, che il consigliere comunale di Mdp Ventura aveva chiesto di sospendere inattesa di chiarimenti. Ed, invece, le sue richieste sono state inascoltate.Così il consigliere Ventura annuncia:“Ho tutta la documentazione e tra breve andrò in Procura. Purtroppo- prosegue – i miei appelli sono stati inascoltati e la gara è andata comunque avanti, nonostante le mie note inviate al primo cittadino Enzo Napoli. Io vado avantiper la mia strada». Ventura, in particolare, nei mesi scorsi aveva chiesto una rimodulazione del bando con due ipotesi: una rivisitazione dei criteri previsti o la creazione di una società ad hoc che possa gestire il verde pubblico. Secondo il consigliere, si tratta di una procedura poco concorrenziale che non permette anche ad altre cooperative di provare ad ottenere l’affidamento dei lotti. Inoltre, da parte del consigliere comunale, ci sono anche perplessità in merito all’ammontare economico dell’appalto rispetto ai serviziresi ed al personale impiegato dallecooperative sociali. La precedente gara ed i precedenti affidamenti erano finiti anche al centrodella maxi inchiesta, ancora incorso, da parte della Procura di Salerno sugli appalti di Palazzo di Città. Nei mesi scorsi era stata la Dia ad acquisire diversi documenti relativi alle gare e alle proroghe concesse dal Comune di Salerno alle cooperative sociali affidatariedella manutenzione del verde pubblico in città. Un’indagine che aveva portato anche alle dimissioni del dirigente incaricato dellagara d’appalto. Da qui l’annullamento e la successiva ripubblicazionedel bando, avvenuta di recente.

 

Consiglia