Consorzi, venti giorni alla chiusura ma tutto tace. Interrogazione parlamentare di Ragosta

Scritto da , 11 giugno 2013

Mancano venti giorni e tutto continua a tacere. Il destino dei Consorzi di Bacino è ancora legato all’incertezza più assoluta, alla confusione legislativa in materia, all’inerzia degli Enti. Il prossimo 30 giugno scadrà la proroga dell’esercizio per i consorzi dei rifiuti e, allo stato attuale, non si ha idea di che fine faranno servizi e lavoratori. Manca un piano di gestione da parte dei Comuni, cui passeranno in capo le competenze e manca una legge regionale da tempo annunciata dall’assessore all’ambiente Giovanni Romano e mai presentata.

 

11 giugno 2013

 

Servizi e approfondimenti sul quotidiano in edicola

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->