Consiglio Provinciale: passa la proposta del presidente Canfora sulla Cilentana

Scritto da , 23 novembre 2016
provincia

È stata più lunga del previsto la discussione ma alla fine l’idea di cedere la Cilentana all’Anas è passata. Dopo oltre un’ora e mezza di confronto tra maggioranza ed opposizione, il consiglio provinciale di Salerno ha espresso la sua volontà politica di disfarsi della strada provinciale 430, la più importante della zona a sud di Salerno perché funge da collegamento con il Cilento e il Vallo di Diano. Negli ultimi anni la Cilentana ha creato numerosi disagi a causa di crolli e cedimenti che hanno provocato spesso la chiusura dell’arteria.

La Provincia conferma che per fine anno sarà riaperto il tratto tra Agropoli sud e Prignano dopo i lavori effettuati al viadotto Chiusa grazie agli otto milioni di euro finanziati dalla Regione Campania. Il consiglio provinciale di Salerno ha stabilito di cedere la Cilentana all’Anas demandando all’ufficio tecnico l’avvio delle procedure che dovrebbero chiudersi entro due mesi con il placet di Ministero e Regione. Nel 2017 la Cilentana quindi non dovrebbe più essere provinciale, anche perché l’Anas ha espresso la volontà di prendersi in gestione diversi chilometri di strade su tutto il territorio nazionale. Se dovesse aprirsi questo canale, l’ente di Palazzo Sant’Agostino prenderebbe in seria considerazione l’ipotesi di cedere altre strade all’Anas, soprattutto quelle a scorrimento veloce che richiedono maggiori risorse per la manutenzione. Discorso simile quello fatto con i comuni di Vietri sul Mare, Conca dei Marini e Castellabate che hanno chiesto la gestione diretta di alcuni tratti stradali, concessa dal consiglio provinciale.

Consiglia