Consiglio provinciale, Mancusi: “Pareggio bilancio, nonostante tagli Governo Monti”

Scritto da , 30 novembre 2012

Nonostante i 15 milioni di euro di tagli del Governo Monti siamo riusciti a raggiungere il pareggio di bilancio». Lo dichiara l’assessore al ramo, Amilcare Mancusi, al termine del Consiglio provinciale svoltosi questa mattina. «Tutto ciò – spiega – è stato possibile attingendo in parte dai capitoli di Bilancio non impegnati o parzialmente impegnati (6 milioni di euro), in parte dai contributi ordinari degli anni pregressi (9 milioni di euro), in parte dismettendo alcuni mutui in modo da avere la massima premialità, circa 3 milioni di euro, prevista dalla normativa nazionale per gli enti che riducono il proprio indebitamento.

Quest’ultima misura consentirà di ottenere un ulteriore vantaggio economico nel corso dei prossimi bilanci, con minore spesa, già nel corso del 2013, di 200 mila euro. È stato compiuto ogni sforzo possibile per raggiungere l’obiettivo, senza intaccare i livelli retributivi dei dipendenti dell’Ente».

«In tale direzione – aggiunge l’assessore Mancusi – si inserisce anche la delibera votata dall’assise di dismettere la partecipazione dell’Ente in dieci su quattordici società partecipate, tenendo conto anche di un’osservazione fatta dalla Corte dei Conti con la pronuncia 248/2012. Si tratta di un primo blocco di dismissione sulla scorta di un’idonea scheda di valutazione tecnica, effettuata da apposita Commissione. La restante parte, invece, sarà valutata nel prossimo futuro».

Il Consiglio provinciale ha nominato il Collegio dei Revisori dei Conti per il triennio 2012-2015 che risulta così composto: Antonio Piluso (presidente), Nicola Lombardi (componente), Giuseppe Capezzuto (componente). L’assise ha, poi, deliberato la variazione al Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari, dando mandato agli uffici competenti di avviare la procedura per la vendita di ulteriori due immobili per un complessivo valore stimato di 18 milioni di euro.Il Consiglio provinciale ha provveduto al riconoscimento di debiti fuori bilancio (€8.071,43) (6.548,47€), ed ha ratificato la deliberazione di G.P. n. 310 del 24.10.2012 – esecutiva –avente ad oggetto “Variazione di bilancio n.10 esercizio finanziario 2012”.L’assise, successivamente, ha deliberato di avviare le procedure per l’affidamento del Servizio di Tesoreria Provinciale, stabilendo che il Servizio avrà una durata di quattro anni, decorrenti dal 1 gennaio 2013 o, se successiva, dalla data di sottoscrizione del contratto, e approvando lo schema di convenzione disciplinante lo svolgimento del servizio a costo zero.Inoltre, il Consiglio ha preso atto della pronuncia della Corte dei Conti n.248/2012, ha approvato le relazioni giustificative dei dirigenti di settore interessati e ha dato indirizzo agli Uffici di riscontrare i rilievi effettuati dalla Corte. Infine, sono state riconosciute le spese per lavori di somma urgenza: sp 384: via Zeccagnuolo di Pagani, sp 417 Aversana km 3+900.Infine si registra il ritorno in Consiglio provinciale di Antonio Anastasio

Consiglia