Consigliere di De Luca indagato, M5S: Chiediamo passo indietro di Alfieri

Scritto da , 23 marzo 2016
image_pdfimage_print

 “E’ scandalosa, inconcepibile e inopportuna la permanenza come consigliere del presidente della Regione De Luca per la caccia, pesca e agricoltura del sindaco di Agropoli, Franco Alfieri, indagato dalla magistratura per gravi reati e per aver favorito il gruppo familiare criminale dei Marotta, detti gli ‘zingari’”. La denuncia è di Valeria Ciarambino, capogruppo del Movimento 5 Stelle al Consiglio regionale della Campania

“Il sindaco Alfieri avrebbe volutamente favorito, come sostengono gli inquirenti, la permanenza in tre abitazioni di Agropoli dei Marotta – sottolinea Ciarambino – e non aver dato esecuzione della confisca di quei beni per trarne vantaggi elettorali”. “Mi chiedo perché questo personaggio deve far parte dell’amministrazione regionale. Perché deve decidere su scelte politiche e indirizzare finanziamenti? Non è la prima volta che De Luca si circonda di indagati e personaggi coinvolti in delicate vicende giudiziarie. Questa è la concezione che il presidente della Giunta ha di amministrazione regionale trasparente?”. “Applicando il solo criterio dell’opportunità politica – conclude Ciarambino – ritengo che il presidente De Luca debba ritirare al sindaco Alfieri la delega e prudenzialmente attendere l’esito degli accertamenti dei giudici”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->