Confermata la sentenza sull’incandidabilità di Gambino

Scritto da , 10 dicembre 2014
image_pdfimage_print

La Corte d’Appello del tribunale di Salerno ha respinto il ricorso per la candidabilità di Alberico Gambino. La decisione arriva dopo la riserva dei giudici, che avevano concluso l’istruttoria di secondo grado nel luglio scorso. In precedenza il tribunale di Nocera Inferiore aveva dichiarato incandidabile il sindaco per manifesti contatti con la criminalità organizzata, con una decisione collegata allo scioglimento per infiltrazioni camorristiche del comune di Pagani, con un procedimento indipendente rispetto al processo linea d’ombra. “Pur nell’amarezza del momento – ha commentato Gambino – e rimanendo sempre e fermamente rispettoso delle sentenze, confido nella giustizia, sicuro che nel prosieguo dell’iter processuale innanzi la Suprema Corte saranno riconosciute le oggettive ed inequivocabili ragioni che dimostrano l’erroneità delle decisioni finora statuite. Nel frattempo continuo, senza interruzioni, il mio percorso istituzionale al servizio dei cittadini ringraziando quanti, a partire dai miei avvocati, mi hanno dimostrato sempre,senza se e senza ma, sentimenti di amicizia, di stima e di rispetto. Proseguirò la mia azione, con l’entusiasmo e la passione che hanno sempre contraddistinto il mio impegno politico, per l’affermazione politica ed elettorale del partito e dello schieramento in cui mi onoro di militare nonché per conseguire il consenso elettorale che ho sempre ricevuto dagli elettori”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->