Conferenze e iniziative culturali per il centenario della Madonna di Costantinopoli

Scritto da , 2 Dicembre 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

In occasione del Centenario dell’Incoronazione dell’Icona di Maria SS. di Costantinopoli (1922) e dei cinquant’anni dall’elevazione a Santuario Mariano della chiesa di Sant’Agostino (1972), ieri mattina presso il Salone Bottiglieri di Palazzo di Città è stato presentato il calendario di eventi organizzato dall’Unità Pastorale Centro Storico (S.S. Crocifisso, S. Lucia e S’Agostino). Calendario di eventi che vedrà il suo culmine il prossimo 6 agosto, giorno in cui, salvo restrizioni da Covid, si dovrebbe svolgere la tradizionale processione dal mare L’Unità Pastorale Centro Storico per la realizzazione degli appuntamenti in calendario è stata sostenuta dalla Regione Campania attraverso la Scabec, dalla Provincia di Salerno e dal Comune di Salerno. Primo appuntamento il 7 dicembre 2021, alle ore 6.00, nella Chiesa di S. Benedetto a Salerno con la S. Messa per la Veglia dell’Aurora, animata dai giovani della comunità. La sera, alle ore 19.00, nel Santuario di Maria SS. di Costantinopoli – Chiesa S. Agostino ci sarà la Celebrazione Eucaristica presieduta da monsignor Andrea Bellandi, arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno, nei Primi Vespri della Solennità dell’Immacolata Concezione della B.V. Maria e la Solenne apertura dell’anno Giubilare Mariano. Si prosegue poi dall’8 dicembre 2021 all’8 dicembre 2022 quando sarà possibile lucrare l’indulgenza plenaria presso il Santuario Mariano di Maria SS. di Costantinopoli, come indicato dal Decreto della Penitenzeria Apostolica. Ed ancora mercoledì 8 dicembre 2021, alle ore 20.30, ci sarà l’inaugurazione dell’Anno Giubilare con l’Inno Akathistos, tra i più famosi inni che la Chiesa Ortodossa dedica alla Theotokos e poi accolto dalla Chiesa Cattolica d’Occidente. La celebrazione presieduta da monsignor Andrea Bellandi, sarà animata dal Coro Diocesano con la partecipazione dell’attrice Cinzia Ugatti. Sarà questa l’occasione per ricordare anche monsignor Vincenzo Rizzo già parroco di S. Agostino. Per il 31 dicembre 2021 e il 1 gennaio 2022 l’Icona di Maria SS. di Costantinopoli sarà portata nella Basilica di San Pietro in occasione della celebrazione di Papa Francesco dell’inno del Te Deum e della S. Messa nella Solennità della Divina Maternità di Maria. A partire dal mese di gennaio 2022 il primo martedì di ogni mese ci sarà la celebrazione della S. Messa e dei vespri con speciali intenzioni. Fede e cultura si fondono in questo che è un percorso non solo ideale di recupero della memoria ma anche costruttivo. Ed è per questo che è stata realizzata una pubblicazione di carattere scientifico che ripercorre la storia dell’icona, del Santuario e della devozione a Maria SS. di Costantinopoli. Per i più piccoli ci sarà un libro con la storia illustrata della leggenda del ritrovamento dell’icona della Madonna che viene dal mare edito da Saremo Alberi Editore, scritto da Marco Pio D’Elia, disegnato da Odile (Daniela De Vita). Per un vero e proprio confronto a più voci è stato organizzato un concorso rivolto alle classi di IV e V della scuola primaria, a tutte le classi della scuola secondaria di I grado nonché della scuola secondaria di II grado del salernitano. I ragazzi potranno partecipare candidando i propri elaborati letterari, artistici e multimediali. Il tema è quello di illustrare l’importanza dell’Icona di Maria SS. di Costantinopoli per la città di Salerno con riferimento alla fede, alla storia e all’arte. A maggio 2022 negli spazi Museo Diocesano S. Matteo di Salerno ci sarà la premiazione dei vincitori e sarà allestita un’apposita mostra. L’evento si svolgerà in occasione della Fiera del Crocifisso Ritrovato.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->