Condannato il rapinatore seriale delle prostitute

Scritto da , 26 gennaio 2017

Pina Ferro

Condannato ad ulteriori 4 mesi di reclusione il “rapinatore” seriale delle prostitute. E’ comparso dinanzi al giudice per l’udienza Preliminare Pellegrino, il 25enne di origini macedoni, Seat Idrizi, accusato di rapina aggravata dall’uso di un coltello e lesioni personali aggravate ai danni di una prostituta. Il fatto, è avvenuto sulla Litoranea di Pontecagnano nella notte del 29 novembre del 2014. In merito a tale contestazione, Seat Idrizi, ha subito una condanna a mesi 4 di reclusione, che vanno ad aggiungersi ad una precedente condanna ad 4 anni e 4 mesi di reclusione, per una pena complessiva di anni 4 e mesi 8 di reclusione. Idrizi, nella stessa notte di novembre 2014, aveva compiuto atti di natura addirittura peggiori nei confronti di un’altra prostituta, per cui si è proceduto separatamente. Procedimento che si è chiuso con l’assoluzione dell’uomo dalle accuse di furto di un’automobile avvenuto a Buccino e violenza sessuale, e condannato solamente per la rapina. In passato, nel giugno del 2013, lo stesso è stato condannato per i reati di rapina e lesioni, a carico di altra prostituta. Nel complesso, quindi, il macedone per i tre reati commessi, ha subito una pena complessiva di anni 4 e mesi 8 di reclusione, avvinti dal vincolo della continuazione. La pena potrà essere ulteriormente ridotta negli ulteriori gradi di giudizio che i legali, Pasquale Freda ed Antonio Turco, intendono in ogni caso adire.
Tra l’altro, avendo già l’Idrizi sofferto oltre due anni di arresti domiciliari, per il fatti del 29 novembre intravede buone lpossibilità di veder conclusa la propria vicenda processuale senza trascorrere un solo giorno in carcere.

Consiglia