Concorso Ripam, gli idonei esclusi in protesta davanti alla Regione

Scritto da , 2 Agosto 2020
image_pdfimage_print

Una delegazione di 70 idonei al concorso Ripam della Regione Campania ha manifestato, dinanzi alla sede del Consiglio regionale, per protestare contro la loro esclusione dai tirocini formativi. In una nota si legge che “differentemente da quanto annunciato dal governatore De Luca, non tutti i 2.500 selezionati proseguiranno l’iter concorsuale: circa 500 persone non effettueranno il tirocinio pur essendo al momento inserite in una graduatoria di “riserve” dalla validità di soli due mesi che rischia di escluderle definitivatamente dal concorso, nonostante le tante promesse e rassicurazioni arrivate in questi ultimi mesi da Palazzo Santa Lucia”. Durante la manifestazione alcuni rappresentanti sono stati ricevuti dall’on. Flora Beneduce e dai suoi collaboratori, la quale ha preso in carico l’istanza per portarla direttamente all’attenzione del presidente. I manifestanti hanno annunciato che iniziative come quella di oggi sono destinate ad incrementarsi fin quando non si arriverà ad una positiva risoluzione della vicenda. Il caso sembra essere paradossale. “Del resto, in relazione alla sempre più crescente mancanza di personale nella PA, – scrivono gli esclusi – in virtù dell’idoneità concorsuale raggiunta e nell’ottica di un Piano Lavoro che ha in programma la copertura di ben 10 mila posti da impiegato nella PA, inserire 500 ulteriori dipendenti potrebbe rappresentare una soluzione fattibile, efficace ed auspicabile”.

Giuseppe Colamonaco

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->