Concerti in Piazza della Libertà: De Luca chiama Caldoro

Scritto da , 3 Aprile 2013
image_pdfimage_print

Massimo un anno e Vincenzo De Luca vuole tagliare il nastro di Piazza della Libertà. Insomma dodici mesi: questo il termine massimo che il primo cittadino salernitano immagina per veder realizzata la mega piazza sul mare. Tramontata l’ipotesi del raduno nazionale dei bersaglieri (che lo stesso si terrà a Salerno a maggio ma non nell’area di Santa Teresa), Vincenzo De Luca ha già il suo nuovo programma, formalizzato anche in una idea progettuale inviata alla Regione Campania per lo stanziamento di fondi nell’ambito dell’asse dedicato alle iniziative turistiche. 
Concerti in Piazza della Libertà, è la denominazione della manifestazione approvata dalla giunta De Luca (sindaco assente) che prevede sei concerti dell’orchestra filarmonica G.Verdi e il coro dell’opera di Salerno, naturalmente nella nuova location di Piazza della Libertà. Nell’ambito dell’iniziativa, De Luca ci inserisce anche alcuni interventi di riqualificazione per il teatro municipale “Verdi”. Secondo il quadro economico: 403mila euro la cifra complessiva richiesta di cui 300mila euro per lo svolgimento dei concerti e 103mila euro circa per la riqualificazione del teatro Verdi. Naturalmente, in caso di approvazione ed ammissione a finanziamento da parte della Regione Campania, l’iniziativa non comporterebbe nessuna spesa da parte del Comune di Salerno. Compresa la riqualificazione del Massimo cittadino. Il progetto preliminare prevede il ripristino funzionale degli ambienti di servizio al piano piano terra. Nello specifico sono in programma interventi per la deumidificazione delle murature e il ripristino funzionale ed architettonico degli spazi, per un costo complessivo di 103mila euro.

 

3 aprile 2013

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->