Comunali, Scarlato dice no a Mara. Ecco l’organigramma di Forza Italia

Scritto da , 18 ottobre 2015

di Andrea Pellegrino

Pressing di Forza Italia su Guglielmo Scarlato. La scorsa sera sarebbe intervenuta addirittura Mara Carfagna, arrivata a palazzo Sant’Agostino durante il convegno su politica e magistratura, al fine di convincere l’avvocato a candidarsi alla carica di primo cittadino della città di Salerno in vista delle prossime elezioni comunali di primavera. Trattative che sarebbero, poi, proseguite anche a cena alla presenza di Gargani e del professor Aniello Salzano. Ma a quanto pare, tutti gli sforzi sono stati vani perché anche questa volta l’ex deputato avrebbe declinato le “avances” dell’ex ministro alle pari opportunità. Così, per l’ennesima volta, Forza Italia sarebbe rimasta senza un nome da proporre agli alleati. Quanto al tavolo delle trattative, quello per il famoso centrodestra unito, pare si vada sempre più profilando un accordo a due tra la stessa Forza Italia e Fratelli d’Italia, con la relegazione in un angolo dei partiti più piccoli come “Noi con Salvini” e “Nuovo Psi”. Tant’è che ieri mattina, il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Michele Cuozzo avrebbe incontrato il senatore Enzo Fasano proprio per tracciare le nuove linee guida che dovrebbero portare all’intesa.

 

L’organigramma di Forza Italia. Intanto domani mattina Forza Italia presenterà il suo nuovo organigramma al Bar Moka. Questa volta dovrebbe essere ufficiale considerata la nota stampa inviata alle redazioni. Secondo prime indicazioni questo dovrebbe essere il nuovo organigramma: rientra Marzia Ferraioli che sarà vice di Enzo Fasano. Maxi deleghe per Lello Ciccone che sarà vice, delegato zona centro (quindi Salerno) del partito e delegato all’organizzazione. A Pasquale Aliberti, sindaco di Scafati, andrà la delega agli enti locali; Pasquale Lupone si occuperà di sanità; Sonia Senatore confermata alle politiche sociali mentre Fabiana Gattola resta a capo del movimento femminile. Confermato anche Raffaele Adinolfi alla guida del partito cittadino. Il coordinamento provinciale, che include anche tutti i candidati alle regionali, si dividerà in tre macro aree: nord guidata da Pasquale Aliberti, centro da Lello Ciccone e sud da Mimmo Di Giorgio. Portavoce sarà Gigi Casciello mentre un ruolo è previsto anche per il consigliere comunale di Salerno Peppe Zitarosa.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->