Commissioni: tutti eletti, la contestazione di D’Alessio

Scritto da , 29 agosto 2016
comune-salerno

Nella prima giornata d’insediamento delle Commissioni consiliari permanenti di Palazzo Guerra nessuna novità. Alla fine si sono dovuti allineare i malpancisti della maggioranza, con il solo ex presidente del Consiglio, Antonio D’Alessio che ha contestato, votando contro allineandosi con la minoranza che era orfana del capogruppo di Forza Italia, Giuseppe Zitarosa. E nelle votazioni  nessuna sorpresa: Ermanno Guerra alla presidenza della Commissione Statuti e Regolamenti, con la vicepresidenza a Leonardo Gallo.  Via libera per Cammarota presidente e Guerra vice nella commissione Trasparenza, con i due consiglieri che si sono astenuti perché candidati. Con loro anche Dante Santoro e Gianpaolo Lambiase. Per il resto, un plebiscito per l’avvocato salernitano. Infine, Annona e Turismo, con l’ok per la presidenza del socialista Massimiliano Natella e per il suo vice Eugenio Stabile dei Progressisti. Prima della votazione c’è stato l’intervento del consigliere Horace Di Carlo. Per il consigliere di Salerno per i Giovani sarebbe stata una forzatura la presidenza ad un consigliere neo eletto come anche la doppia nomina per alcuni colleghi alla guida della Commissioni consiliari.

Consiglia