Commercianti di piazza Cavour sanzionati: caos per le casette La denuncia di Mario Paudice: «Lascio ma rivoglio i soldi»

Scritto da , 12 dicembre 2017

Erika Noschese

 

Non sembra esserci pace, quest’anno, per i mercatini di Natale. Dopo il flop del primo bando emesso dal Comune di Salerno che ha costretto l’ammininistrazione comunale di Salerno a procedere con l’affidamento diretto a cui hanno preso parte solo due ditte, specializzate nel settore e che ha visto primeggiare la Tanagro Legno. Successivamente, il Comune ha prorogato la scadenza del bando per permettere la realizza- zione dei Mercatini di Natale. Nella giornata di ieri, alcune ca- sette sono rimaste chiuse in segno di protesta. Il motivo è ricollega- bile non solo alla scelta del posto, piazza Cavour in quanto distante dalle altre posizionate a Lungo- mare e, dunque, più visitate anche grazie alla Ruota Panoramica posta nel piazzale sotto il Lungo- mare ma anche per un caos generale che sarebbe nato da alcuni incovenienti. Uno su tutti, alcuni responsabili delle casette sarebpochi giorni dall’inaugurazione uf- ficiale, infatti, starebbero registrando già un vero e proprio flop perchè i visitatori non proseguirebbero oltre il Lungomare, perdendosi le altre casette. La responsabilità di questa situazione – stando a quanto riferisce Paudice – sarebbe attribuibile al responsabile del suolo pubblico del Comune di Salerno, Mario Avella che, nonostante i continui solleciti ad un incontro per verificare l’effettivo affidamento delle posta- zioni, non si sarebbe ancora recato sul posto per incontrare i commer- cianti espasperati. «Domani (oggi per chi legge ndr) mi recherò al Comune per incontrare il dottor Avella. Voglio spiegazioni e rivoglio indietro i soldi versati fin ora perchè ho intenzione di andar- mene», ha annunciato Paudice. Insomma, la situazione per i commercianti sistemati lungo piazza Cavour non sembra essere delle migliori e hanno intenzione di dar vita ad una protesta per chiedere il rispertto dei loro dirittibero stati sanzionati perchè avrebbero occupato lo spazio di un altro responsabile anche se in realtà non sarebbe stata chiara, fin dall’inizio, la casetta loro assegnata. Inoltre, il signor Mario Paudice ha denunciato la situazione che si ritrovano a vivere i commercianti posizionati di fronte la Provincia di Salerno, esposti all’intemperie e non solo. A

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->