Commerciante picchia e minaccia la moglie con una pistola: arrestato

Scritto da , 27 aprile 2017
violenza-donne

Pieffe

Ha picchiato la moglie con estrema violenza e l’ha minacciata con una pistola. Gaetano Caramico, noto commerciante salernitano questa mattina sarà ascoltato dal giudice per le indagini preliminari Pietro Indinnimeo nel carcere di Fuorni dove è stato recluso subito dopo l’arresto con l’accusa di lesioni e violenza privata nei confronti della moglie. Un vero e proprio incubo per la donna minacciata anche con una pistola regolarmente detenuta dal marito. L’arma è stata sequestrata dai militari della stazione carabinieri di Salerno Mercatello, guidati dal Luogotenente Giacomo Lo Cascio. La misura cautelare è stata disposta dal giudice per la pericolosità dell’uomo e per le continue violenze nei confronti della donna non solo picchiata ma anche continuamente mortificata dal marito. Per la donna, quando ha visto i carabinieri inerevenire ed ammanettare il marito, è stato la fine di un incubo che oramai durava da troppo tempo. L’uomo spesso aggredivo la compagna e la malmenava. Nei giorni scorsi la situazione è degenerata, pare che il commerciante salernitano si sia aventato sulla donna e l’abbia selvaggiamente picchiata, dimenticando che di fronte aveva una donna e non un uomo. Inutile ogni tentativo di difesa della vittima la quale, pare abbia anche dovuto vivere il terrore di vedersi puntare contro una pistola. Non è da escludre che proprio questo episodio abbia dato la forza alla donna di comporre il numero dei carabinieri e denunciare quanto stava subendo oramai da tempo. I militari dell’Arma, raccolta la segnalazione, sono intervenuti presso l’abitazione della coppia. Gaetano Caramico è stato fermato e portato presso la stazione dei carabinieri di Mercatello per l’espletamento delle formalità di rito. Gli episodi di violenza e le minacce poste in atto dall’uomo nei confronti del coniuge sono stati segnalati al Pubblico Ministero di Turno. Successivamente il commerciante è stato trasferitto presso la casa circondariale di Fuorni dove nella giornata di oggi sarà sentito dal Giudice per le indagini preliminari Pietro Indinnimeo. Negli ultimo tempi sono diersi i casi di violenza tra le mura domestiche denunciati alle forze dell’ordine.

Consiglia