Comitato di Quartiere piazza San Francesco: “Salerno? Quanti problemi?”

Scritto da , 3 Novembre 2019
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

«Salerno? Quanti problemi ci sono». Non ha dubbi, Silvana Senatore, membro del comitato di quartiere San Francesco che fa il punto della situazione sulle problematiche che si riscontrano in non poche zone della città capoluogo. A finire spesso sotto la lente di ingrandimento è piazza San Francesco, luogo simbolo della città capoluogo che in più occasioni ha visto l’intervento diretto del sindaco Vincenzo Napoli, sollecitato non solo dai membri del comitato di quartiere ma anche e soprattutto da residenti e commercianti della zona. «Sul Trincerone, le scale che conducono al Duomo sono impercorribili – ha spiegato poi la Senatore – C’è una puzza incredibile per non parlare della quasi totale assenza di manutenzione ordinaria e straordinaria». La cittadina salernitana lancia dunque un appello all’amministrazione comunale affinché pulisca e sanifichi una delle zone maggiormente frequentate non solo dai residenti ma anche dai numerosi turisti che giungono in città soprattutto in occasione della kermesse natalizia Luci d’Artista. Dello stesso parere anche Antonino Fusco che punta l’attenzione proprio su piazza San Francesco dove ci dono mattonelle sollevate che mettono a repentaglio l’incolumità dei salernitani. «Le mattonelle sollevate ci sono sia in piazza San Francesco che sul Carmine – ha dichiarato il signor Fusco – Il Comune dovrebbe procedere all’installazione di panchine». Tra gli interventi richiesti – oltre al potenziamento dell’illuminazione pubblica – anche una massiccia presenza di forze dell’ordine che dovrebbero, per l’appunto, vigilare in zona ed evitare il susseguirsi di episodi – anche di violenza – che rendono la zona poco sicura. «Mi è capitato di notare bambini lanciare sassi ai passanti mentre le madri erano sedute, senza dire o fare nulla», ha raccontato poi l’uomo. Situazione simile anche nella zona del Carmine dove spesso i residenti hanno lamentato la poca sicurezza. E di fatti, si tratta di zone sorvegliate “a vista”, come già spiegato, anche dall’amministrazione. Solo pochi giorni fa, infatti, il primo cittadino di Salerno si è recato sul posto per verificare quanto quotidianamente viene denunciato per poi richiedere l’intervento degli operatori ecologici di Salerno Pulita. Peccato che solo poche ore dopo la zona risultava già nuovamente sporca, come sempre accade in questi casi. A detta di molti, a causa del bivacco notturno: sempre più persone, in maggioranza straniere, utilizzano le panchine per bere e dormire. Non di rado, infatti, i residenti della centralissima piazza di Salerno hanno sollecitato interventi immediati a causa delle precarie condizioni d’igiene.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->