Come funziona la stampa digitale?

Scritto da , 20 Novembre 2019
image_pdfimage_print

Si sente spesso parlare di stampa digitale, ma altrettanto spesso non si è in grado di spiegare con parole semplici il funzionamento di questa tipologia di stampa.

Non ci sono dubbi sul fatto che la stampa digitale abbia rivoluzionato il modo di intendere la stampa. Sono sempre di più i clienti che si rivolgono alla stampa digitale online per ottenere dei risultati degni di nota e per mantenere al contempo i costi vantaggiosi.

Di seguito è descritto il funzionamento di questa forma di stampa e quali sono i vantaggi di cui possono godere coloro che la preferiranno alla stampa tradizionale e che decideranno di sfruttare a loro vantaggio le ultime innovazioni di questo settore in continua crescita.

Stampa digitale diretta: ecco come funziona

Chi ha bisogno di stampe di alta qualità può puntare sulla stampa digitale diretta, una tecnica innovativa che ha reso molto più semplice e conveniente ottenere dei risultati di alto livello. Nella stampa diretta le immagini – tutte digitalizzate – sono stampante direttamente sul supporto desiderato.

Per ottenere le stampe vengono sfruttate delle stampanti a getto d’inchiostro di ultima generazione, che garantiscono delle immagini con elevata risoluzione. A seconda del supporto su cui si vuole stampare, dei colori del progetto – è possibile stampare sia in bianco e nero che a colori – e di altre caratteristiche viene selezionata la stampante più adatta, al fine di garantire al cliente il miglior risultato possibile.

Si parla di stampa diretta proprio perché è possibile stampare direttamente sul supporto desiderato: un grande vantaggio di questa tecnica è che si possono impiegare supporti diversi, non solo la classica carta.

I vantaggi della stampa digitale diretta

Dopo aver capito come funziona questo tipo di stampa, è utile anche vedere quali sono i vantaggi che garantisce. Del primo si è già parlato in precedenza, ovvero la possibilità di trasferire scritte ed immagini digitali su qualunque tipo di supporto, basti pensare ad esempio ai tessuti.

Un altro punto di forza riguarda i costi, dal momento che si avrà la possibilità di ottenere delle stampe con elevata risoluzione e con alta qualità del colore senza dover spendere un capitale, anche nel caso in cui sia necessario stampare solo pochi esemplari.

Questa tipologia di stampa può essere scelta per i progetti editoriali, anche nel caso in cui si dovessero realizzare solo poche copie del libro i costi non sarebbero comunque eccessivi, perché l’avviamento della stampa è conveniente.

Per la stampa sui tessuti, va sottolineato che l’inchiostro aderisce perfettamente alle fibre e dunque l’immagine e/o la scritta si integrano perfettamente al tessuto stesso. La stampa sarà resistente ai lavaggi e resterà di ottima qualità anche dopo mesi di utilizzo, ad esempio nel caso di una t-shirt.

Con la tecnologia digitale diventa semplice infine effettuare delle modifiche al progetto. Basta infatti modificare il file digitale da mandare in stampa per agire sul risultato finale, senza i costi eccessivi di modifica richiesti dalle tecniche di stampa tradizionali. Questo è un altro punto di forza che ha reso la stampa diretta tra le più richieste.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->