Colpo da tremila euro al tabacchi Romano di Pastena

Scritto da , 22 Gennaio 2016
image_pdfimage_print
Di questo passo gli esercenti per recuperare l’incasso perso a causa delle azioni delinquenziali quoteranno anche le possibili rapine alle sale slot o ai centri scommesse. Un’esclation di colpi. L’ultimo ieri sera, intorno alle 19, in piazza Caduti Civili i Brescia dove due malviventi hanno fatto irruzione con il volto coperto da un passamontagna nel Tabacchi di proprietà di Anna Romano ed Alfredo Serritiello. Il locale presenta anche una sala adebita ai giochi ed alle scommesse. I delinquenti hanno puntato la pistola in faccia al cassiere ed hanno chiesto di consegnargli l’incasso alla presenza di numerosi avventori, visibilmente spaventati. Temendo reazioni pericolose l’addetto alla cassa ha consegnato senza batter ciglio il denaro ai delinquenti: circa tremila euro. Una volta assicurato il bottino i due delinquenti si sono dati subito alla fuga non prima di aver minacciato ulteriormente le persone presenti. Attimi di terrore che hanno provocato ancheun forte  stato di agitazioni in alcune delle persone che hanno assistito alla scena. I titolari dell’attività commerciale di Pastena hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine per i rilievi del caso. Sul posto gli uomini dell’arma diretti dall maggiore Iervolino. Dopo aver effettuato i rilievi ed ascoltato i presenti i militari si sono messi a caccia dei malfattori. Saranno visionati anche i filmati delle telecamere presenti in zona per verificare se ci fossero immagini che avessero immortalato i due delinquenti. E’ il terzo colpo in pochi giorni in un attività dove si praticano anche scommesse e giochi.
 In precedenza era stata presa di mira l’Intralot di via Roma con i ladri che erano riusciti a portare via quattromila euro. Successivamente i delinquenti avevano fatto visita alla sala slot di corso Garibaldi. Qui il bottino era stato decisamente più corposo con i ladri che riuscirono a fuggire con ben novemila euro. Il modus operandi è pressoché identico  nelle tre rapine. Tra l’altro alcuni mesi fa si  verificò uno scenario quasi simile con un rapina all’Intralot alla quale fece seguito un colpo alla sala slot. Particolari che sono al vaglio degli inquirenti. Di certo nelle ultime settimane la situazione è diventata allarmante con la microcriminalità tornata prepotentemente in azione sul territorio della city. Per questi motivi negli ultimi giorni sono stati intensificati i controlli, ed i posti di blocco, da parte di carabinieri e polizia in diversi quartieri.
Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->