Colpi di pistola in via Roma, si indaga

Scritto da , 21 Giugno 2021
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

Ancora movida violenta. Violenta litigata nella notte con spari. Si tratta dell’ennesimo episodio che si verifica in pieno centro cittadino e che mette in allerta i cittadini che chiedono maggiore sicurezza. Preoccupa il fatto che sempre più spesso si parla di giovani che girano armati. E’ stato necessario l’intervento degli agenti della Squadra mobile e di una volante della Questura di Salerno, per una lite tra ragazzi verificatasi nel corso della notte tra sabato e domenica in via Roma a pochi metri da Palazzo di città. I protagonisti, di cui è in corso l’identificazione, dopo la mezzanotte, hanno iniziato a litigare e uno di loro ha esploso due colpi con una pistola giocattolo a salve. Restano da chiarire i motivi alla base della litigata che avrebbe potuto avere delle conseguenze molto gravi. Gli investigatori nel tentativo di dare e un nome ed un volto agli autori dell’episodio di violenza, oltre, ad aver raccolto alcune testimonianze pare abbiano anche acquisito i nastri di alcune telecamere presenti nella zona dove si è verificato il fatto. Di quanto successo è stata informata l’autorità giudiziaria. Solo alcune settimane fa sempre nella stessa area vi era stata un’altra violenta rissa che si era conclusa con il ferimento di due ragazzi con un’arma da taglio. La violenta litigata, aveva avuto come protagonisti tutti minori. Per uno dei ragazzi fu necessario il ricovero in ospedale e un intervento chirurgico. Intanto, nell’ultima settimana, nel Salernitano, le forze di polizia, dopo aver controllato 6mila 802 persone, 4mila 196 veicoli e 1.288 esercizi pubblici, hanno sanzionato 19 persone per mancato uso della mascherina e per violazione del coprifuoco. Inoltre, quattro titolari di esercizi pubblici sono stati sanzionati per violazione delle misure anti-Covid. Di questi, due hanno avuto anche la sanzione accessoria della chiusura provvisoria. In due diverse zone della città, all’interno di due noti locali pubblici, gli agenti hanno riscontrato un numero consistente di giovani intenti ad ascoltare musica ad alto volume e a consumare bevande. Perciò, sono stati sanzionati i titolari degli locali.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->