Collegio di Salerno, è iniziata una rivalutazione dei voti Con i resti più alti si spera di recuperare il seggio di Ciccone

Scritto da , 28 Settembre 2020
image_pdfimage_print

Una rivalutazione del collegio di Salerno per Forza Italia che fa sperare Lello Ciccone, il primo della lista forzista. Una notizia che circola da qualche ora negli ambienti e che potrebbe servire a dare giustizia al risultato ottenuto dalla lista di Forza Italia in provincia. Ci si basa sulla teoria dei resti, con quelli di Salerno che sarebbero più apprezzabili e alti che in altre province campane e che per una bizzarria della legge elettorale regionale non premierebbe Salerno ma bensì Napoli. In buona sostanza Forza Italia aveva in provincia di Salerno i resti più alti ma, nonostante ciò, i posti a disposizione erano già occupati. Una rivalutazione dei voti e dei numeri, però, lo scenario potrebbe cambiare radicalmente, con l’assegnazione del collegio a Forza Italia. Una possibilità, al momento piccola ma che, allo stesso tempo, non avrebbe fatto avviare l’assegnazione dei seggi in Consiglio regionale a distanza di sette giorni dalla tornata elettorale per Palazzo Santa Lucia. Insomma, in questo momento ci sarebbe una rivalutazione generale sia in termine di acquisizione di voti, sia nel ricalcolo generale degli stessi. Insomma, non tutto sarebbe perduto in Forza Italia, con le prossime ore che potrebbero servire per l’assegnazione tanto agognata del collegio di Salerno.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->