Coda risponde a Ganz: la Salernitana ferma il Verona

Scritto da , 4 settembre 2016
coda

di Marco De Martino

SALERNO. Termina con un pareggio giusto, 1-1, l’atteso incontro tra Salernitana e Verona. All’Arechi apre le marcature Ganz, sostituto di Pazzini, in avvio, rimedia nella ripresa Coda. Nel complesso una gara dai due volti, con gli scaligeri padroni nel primo tempo del gioco, e con i granata grintosi e caparbi nel cercare e trovare il pari nella ripresa.

La Salernitana parte contratta e dopo appena 6’ il Verona passa: Luppi mette a sedere Mantovani, salta Laverone e centra all’indirizzo di Ganz che si gira e di destro fredda Terracciano. L’Hellas resta in controllo del match ed al 15’ va vicino al raddoppio. Siligardi semina il panico a destra, crossa rasoterra, Terracciano on trattiene dando la possibilità a Luppi di calciare a botta sicura ma il portiere granata riesce a bloccare la conclusione del numero dieci gialloblù. Nei minuti successivi i veneti vanno al tiro ancora con Bessa (16’, parata di Terracciano) e con Luppi (19’, alto). Il primo tentativo della Salernitana arriva al 24’ con Coda che prova a far male di testa a Nicolas (cross di Odjer) ma il pallone finisce fuori. Due minuti dopo capita sul piede di Donnarumma la chance buona per il pareggio. Corner di Rosina che pesca Vitale, il mancino allunga la traiettoria per il torrese che calcia a colpo sicuro da mezzo metro, ma Nicolas si esalta e d’istinto devia. Un minuto e Busellato si trova a calciare da posizione centrale, libero, ma ancora una volta Nicolas è prodigioso a deviare di piede. L’Arechi si infiamma ma si infiamma, l’Hellas si scuote e con Siligardi impegna severamente Terracciano al 29’ con un tracciante da fuori area respinto con affanno dal portiere granata. Al 38’ è ancora il mancino veneto a provarci ma il missile calciato dai 25 metri esce di poco fuori. Un rischio che consiglia i granata ad attendere il riposo per riassettare il proprio schieramento e soprattutto chiarire le idee con Sannino.

Pronti via e Vitale prova il break, ma il suo diagonale esce abbondantemente alla sinistra di Nicolas. La risposta del Verona è affidata un minuto dopo a Romulo, la cui conclusione dal limite è deviata in corner da Terracciano. Il match s’addormenta ma al 61’ arriva la sveglia che tutti s’aspettavano. Rosina taglia il campo per Vitale, il mancino pennella sulla testa di Coda un pallone perfetto che il bomber incorna alla perfezione freddando Nicolas. L’Arechi esplode e trema per qualche minuto. Al 74’ uno due pregevole tra Vitale e Donnarumma, col terzino che va vicino al gol con un diagonale che fa la barba al palo. Il Verona prova a riportarsi avanti, la Salernitana con Zito prova qualche sortita in contropiede, ma il risultato non cambia più: all’Arechi è 1-1.

SALERNITANA – HELLAS VERONA 1-1

SALERNITANA (3-4-1-2): Terracciano, Mantovani (84’ Tuia), Schiavi, Bernardini; Laverone, Odjer, Busellato (81’ Zito), Vitale; Rosina, Coda, Donnarumma (88’ Improta). A disp.: Iliadis, Ronaldo, Joao Silva, Della Rocca, Luiz Felipe, Caccavallo. All. Sannino.

VERONA (4-3-3): Nicolas; Pisano, Bianchetti, Caracciolo, Souprayen; Romulo, Bessa (84’ Valoti), Fossati; Luppi, Ganz (65’ Gomez), Siligardi (60’ Zuculini). A disp.: Coppola, Troianiello, Cherubin, Zaccagni, Cappelluzzo, Riccardi. All. Pecchia

ARBITRO: Pinzani di Empoli (Zappatore di Taranto-Intagliata di Siracusa. IV uomo: Martinelli di Roma 2)

MARCATORI: 6’ Ganz, 61’ Coda

NOTE: Spettatori 19709, 111 dei quali provenienti da Verona. Ammoniti: Pisano, Nicolas, Siligardi, Busellato, Zuculini, Coda. Recupero 1’ pt, 5’ st.

Consiglia