Coda non basta, Salernitana acciuffata nel finale: con la Pro Vercelli finisce in parità

Scritto da , 16 aprile 2016
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

VERCELLI. Un primo tempo da incorniciare, una ripresa passata in trincea: gara dai due volti per la Salernitana a Vercelli da cui riesce a conquistare un pareggio gettando alle ortiche, per una tattica troppo rinunciataria, a sei minuti dalla fine la possibilità di portare a casa una vittoria che sarebbe stata pesantissima. Di Coda alla mezz’ora il vantaggio granata, di Beretta all’84’ il pari bianco.

Dopo una breve fase di studio la Salernitana commette il solito pasticcio difensivo: è l’8’ quando Bagadur disturba Terracciano in uscita, il portiere granata perde palla e cade. Sulla sfera si avventa Scavone che da posizione defilata tira verso la porta sguarnita ma Oikonomidis è provvidenziale in spaccata a salvare sulla linea. L’azione prosegue, il pallone arriva a Marchi che di destro batte da centro area, ma Terracciano respinge d’istinto in corner con un colpo di reni. Sull’angolo seguente Coly sfiora la traversa con un colpo di testa da due metri. La risposta della Salernitana giunge al 14’ ma il colpo di testa di Nalini, ben pescato da un assist di Ronaldo, è troppo debole e Pigliacelli blocca. Al 28’ i granata costruiscono la migliore occasione: volata di Nalini sulla destra, cross sul secondo palo per Oikonomidis, sponda di testa dell’autraliano dalla parte opposta per Donnarumma che viene provvidenzialmente anticipato in corner da Coly. Sugli sviluppi del corner Coda svetta più alto di tutti e mette dentro l’1-0 granata. Dopo qualche minuto la maledizione infortuni colpisce ancora: Odjer va ko (problema al quadricipite destro) ed è costretto ad uscire, al suo posto Pestrin. Al minuto 43 tentativo di Nalini che d’esterno destro prova la botta dal limite ma Pigliacelli è piazzato e blocca. La Pro Vercelli, a parte qualche mischia, non crea azioni rilevanti e la prima frazione si spegne sul minimo ma preziosissimo vantaggio della Salernitana.

Nella ripresa non cambia l’inerzia del match, con i piemontesi riversati in avanti ma con uno sterile possesso palla e i granata chiusi negli ultimi trenta metri e pronti alle ripartenze.  La Salernitana nella fase centrale arretra troppo e la Pro Vercelli s’avvicina al pareggio al 68’ con una botta ad incrociare di Sprocati, da poco subentrato a Castiglia, che sfiora l’incrocio della porta difesa da Terracciano. Al 71’ ancora l’ex perugino va vicino al pareggio con una punizione dal limite che sibila di poco fuori. Al minuto 83 la Pro Vercelli reclama un calcio di rigore per un presunto fallo di mano in area di Colombo su un tiro cross di Mustacchio. Sul corner che ne nasce Beretta svetta più in alto di tutti e pareggia. Non c’è più tempo per tentare l’assalto finale, le due squadre s’accontentano del pareggio ed il match si chiude così sull’1-1.

PRO VERCELLI – SALERNITANA 1-1

PRO VERCELLI (4-3-3): Pigliacelli; Germano, Coly, Legati, Mammarella; Castiglia (60’ Sprocati), Budel, Scavone; Mustacchio, Marchi (67’ Beretta), Malonga. A disp.: Melgrati, Berra, Filippini, Lombardo, Ardizzone, Forte, Starita. All.: Foscarini.

SALERNITANA (4-4-2): Terracciano; Colombo, Bagadur, Empereur, Rossi; Nalini (55’ Gatto), Ronaldo, Odjer (38’ Pestrin), Oikonomidis; Coda, Donnarumma (72’ Tuia). A disp.: Strakosha, Ceccarelli, Franco, Zito, Tounkara, Bus. All.: Menichini

ARBITRO: La Penna di Roma (Colella-Chiocchi. Q.U.: Schirru)

MARCATORI: 30’ Coda, 83’ Beretta

NOTE: Spettatori duemila circa, di cui almeno 700 provenienti da Salerno. Ammoniti Oikonomidis, Mustacchio, Beretta, Coda. Recupero 2’ e 4’

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->