Coda a quota 26: raggiunto Vignaroli, 7 i punti in più rispetto ad un anno fa

Scritto da , 24 gennaio 2017

di Fabio Setta

SALERNO. Dopo quasi sette anni la Salernitana è riuscita a vincere due gare consecutive in serie B, superando nell’ordine Perugia e Spezia. Non accadeva infatti dalla stagione 2009/2010 quando i granata vinsero 3-2 a Torino e poi in casa contro il Piacenza 1-0, con un rigore di Merino. E’ la prima volta, quindi, che capita nella gestione Lotito-Mezzaroma in cadetteria, dopo un campionato e mezzo. Dopo sei anni, invece, la Salernitana è riuscita a vincere due gare consecutive in casa nel doppio impegno ravvicinato (anche se quest’anno c’è stata la pausa invernale in mezzo nda). L’ultima volta nella stagione 2010/2011 in Lega Pro con i successi interni contro Bassano 2-0 e Cremonese 2-1. La vittoria con lo Spezia presenta davvero tanti spunti statistici. Innanzitutto la Salernitana per la prima volta dopo nove gare è riuscita nell’impresa di non subire gol. L’ultima volta all’Arechi contro il Pisa. In 22 gare solo in cinque occasioni, tre in casa, la squadra granata ha conservato inviolata la propria porta. Esordio fortunato per il portiere Gomis, primo portiere di colore della storia granata, che peraltro aveva esordito in serie B con la maglia del Crotone proprio in un match vinto contro lo Spezia con il punteggio di 1-0. Da Gomis a Coda, protagonista con il nono gol stagionale, più cinque rispetto alla scorsa stagione alla 22^ giornata. Sono 26 Sono i gol di Coda con la maglia granata. L’ex Parma ha staccato nella classifica all time Flumini, Castaldo, Lazzerini e Pantani, raggiungendo Fabio Vignaroli eportandosi a meno uno da Elio Onorato. Per il quinto match consecutivo la Salernitana ha trovato la via del gol. Nella gestione Bollini solo a Bari la squadra granata è rimasta all’asciutto. In 22 gare solo sei volte la Salernitana non ha realizzato reti. Aumenta il vantaggio rispetto alla scorsa stagione: ora sono sette i punti in più rispetto allo scorso torneo. Bollini, fin qui, non conosce mezze misure: tre vittorie e tre sconfitte, con una media punti di 1.5, superiore di gran lunga a quella di Sannino, 1.12 con 18 punti conquistati in 16 gare. Dopo 22 giornate ancora nessun rigore fischiato contro i granata, mentre per quanto riguarda lo Spezia prosegue il digiuno offensivo. Lo Spezia non segna da 288’ ed è tornato a subire reti dopo 300’. Prima sconfitta dopo tre gare per gli spezzini e prima sconfitta per Di Carlo nei confronti con la Salernitana dopo due successi e un pareggio ottenuti però in casa. Secondo successo di Bollini contro lo Spezia, sempre per 1-0 dopo quello ottenuto col Modena nel lontano 1996/97. Infine grazie al gol di Coda la Salernitana ha conquistato il quinto successo interno in otto gare giocate in casa contro lo Spezia. L’ultima volta nel 2010/2011 con un gol di Merino in Lega Pro, mentre l’ultima volta in B nella stagione 1950/51 con il punteggio di 2-1. Il bilancio si completa con un pareggio e due vittorie ospiti. Infine a differenza dello scorso anno quando i granata lasciarono ben sei punti allo Spezia, quest’anno ne ha presi ben quattro, grazie al pareggio dell’andata e alla vittoria al ritorno.

Consiglia