Cloaca a cielo aperto e nessuno interviene: rabbia dei commercianti

Scritto da , 26 Gennaio 2020
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

Nella centralissima via Dei Principati una fogna a cielo aperto tra l’indifferenza di chi dovrebbe intervenire. Inutili, fino a questo momento si sono rivelate le proteste e le richieste di intervento effettuate in particolar modo dai commercianti costretti a fare i conti con la scia di acqua e melma che continua a scorrere dinanzi alle loro attività commerciali. La situazione di grave disagio oramai va avanti da giorni. Alcuni commercianti hanno anche allertato i vigili urbani i quali raccolta la segnalazione pare abbiano affermato che l’intervento risolutivo al ripristino delle ottimali condiziono igieniche sanitarie non sia di competenza dell’ente pubblico. Sembra, infatti, che la perdita sia causata dalla rottura di una tubatura pertinente ad un condominio. Sembra anche, che la grave problematica sia stata sottoposta anche all’attenzione del rappresentante del palazzo in questione. «Non è possibili andare avanti così – afferma il titolare del negozio di abbigliamento – non possiamo più lavorare così. Provate ad immaginare le mamme con le carrozzine che attraversano questa melma e che poi entrano nei nostri esercizi commerciali. Siamo costretti a pulire in continuazione. E, poi pensiamo alle scarse condizioni igienico sanitarie che si sono venute a creare a causa del perdurare della problematica. Siamo stanchi di non essere presi in considerazione. Abbiamo sollevato la problematica, ma fino ad oggi è stato completamente inutile.. Continuiamo da settimane a convivere con la problematica. Ma ora siamo realmente stanchi e indignati». I commercianti, dopo l’ennesimo appello che è stato lanciato, unitamente alla nuova richiesta di intervento auspicano che chi di competenza possa attivarsi affinché venga aggiustata la tubatura e ripristinate le ottimali condizioni igienico sanitarie. Non solo mancate polemiche e proteste anche da parte di alcuni cittadini salernitani.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->