Cittadella giudiziaria circondata da degrado e incuria: urge bonifica

Scritto da , 18 agosto 2017

“La cittadella giudiziaria versa in una situazione di grave degrado”. La denuncia arriva dall’associazione Salerno Protesta Popolare Salernitana che ha raccolto foto e segnalazioni di alcuni cittadini e residenti nella zona. “Dalle fotografiche che abbiamo ricevuto, si nota come incastrata tra la fessura della struttura ci sia inserita una siringa, probabilmente lasciata lì da un tossicodipendente e alla mercé di tutti, bambini curiosi e inconsapevoli del pericolo compresi. – Si legge nella nota – denuncia – Nei pressi della Cittadella, inoltre, vi è una delle fermate di Busitalia, divenuta col tempo l’ennesima discarica a cielo aperto della città, con rifiuti di ogni genere tra cui vestiti, contenitori di plastica e grandi sacchi pieni di chissà quale rifiuto. Anche l’aria è a tratti irrespirabile tra urina e rifiuti organici che, con le alte temperature di questi giorni, non fa che aumentare lo sgradevole odore. Con il passare dei mesi è inoltre divenuto un riparo per i senzatetto che, incuranti del decoro cittadino, vanno via lasciando per strada vestiario e coperte. E i controlli scarseggiano, nonostante stia diventando uno dei punti principali della città, proprio per la presenza del Tribunale che da qui a breve dovrebbe ospitare ogni giorno avvocati, giudici e comuni cittadini”. Il gruppo facebook Protesta popolare Salernitana, divenuto ormai per i cittadini una sorta di punto d’ascolto proprio grazie alle loro segnalazioni, attraverso i fondatori Tiziano Sica, Bruno Sica e Marco Gregorio, richiedono l’immediata bonifica della zona ed un incontro con l’assessore all’Ambiente, principalmente in qualità di cittadini salernitani.

Consiglia