Città sporca, chiesta la visione della documentazione per i nuovi dipendenti

Scritto da , 18 Maggio 2022
image_pdfimage_print

Pagani. Città sporca, Anna Rosa Sessa e Vincenzo Calce di Forza Italia chiedono di accedere agli atti sulle 19 assunzioni effettuate dalla Sam. “Per capire le modalità di assunzione e per sapere se tutti coloro che sono stati assunti abbiano i requisiti richiesti dal bando (a partire dall’esperienza nel settore ambientale)”, fanno sapere. E aggiungono. “Nonostante le 19 assunzioni effettuate da Sam a fronte delle 14 delle cooperative degli anni scorsi, nonostante i proclami dell’amministrazione che aveva annunciato una vera e propria svolta, la città di Pagani continua a versare nel degrado assoluto: raccolta a singhiozzo, raccolta differenziata inesistente, mancanza di diserbo ed incuria in ogni angolo. Proprio per questo abbiamo provveduto ad inoltrare istanza di accesso agli atti”. La stessa Annarosa Sessa aveva criticato 24 ore prima l’operato degli addetti su molte arterie e parchi cittadini. Riflettori puntati sulle aiuole del parco Arancio o la piazzetta di via San Rocco ritenute selve nonostante l’abitato circostante. “Ma anche al centro la situazione non si presenta diversamente nelle stesse condizioni si presenta la villa comunale di corso Padovano oppure i bordi delle carreggiate delle centrali via Astarita e via Carlo Tramontano. Ovunque c’è erba alta. “Sveglia, ci state affondando!» era stato l’appello provocatorio pubblicato sui social dalla consigliera d’opposizione ed ex sindaco facente funzioni. Ora la richiesta di accesso agli atti, richiesta arrivata insieme a quella di Vincenzo Calce, proprio per capire se a Pagani chi è stato assunto sia in grado di svolgere mansioni per tenere pulita la città di Sant’Alfonso.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->