Città di Nocera, due colpi: Lordi e Ferrentino

Scritto da , 25 luglio 2015

di Filippo Attianese

NOCERA INFERIORE. Giornate frenetiche in casa Città di Nocera: prosegue l’allestimento della rosa che dovrà affrontare il prossimo torneo di Eccellenza. Ai cinque acquisti già messi a segno nell’ultima settimana si sono aggiunti altri due tasselli importanti. I rossoneri si sono assicurati il jolly di centrocampo Sabatino Lordi. Classe ’87, originario di Oliveto Citra, Lordi è reduce da una stagione importante con la maglia della Turris, culminata con la promozione in Serie D dei corallini. Prima dell’esperienza vincente di Torre del Greco per lui campionati di alto livello in Serie C2, con le casacche di Mezzocorona e Gela, ed in Serie D, con le maglie di Sapri e Cavese. Anche l’altro colpo di giornata va a rinforzare il reparto di centrocampo. È tutto pronto per l’approdo in rossonero dell’ex Scafatese Domenico Ferrentino. Nel pomeriggio di ieri il centrocampista classe ’90 ha dato l’addio alla formazione canarina, un addio ufficializzato anche da un comunicato emesso dalla società gialloblù. La sperazione è arrivata al termine di una stagione importante, con trentatré presenze e cinque reti messe a segno; la conferma della crescita di un talento che ha indossato anche le maglie di Juve Stabia, in Lega Pro, e Campobasso, in Serie D. Il Città di Nocera si è fiondato su di lui ed in serata c’è già stato il contatto per portare il calciatore alla corte di mister Pasquale Esposito. Intanto novità anche sul fronte Asg Nocerina: la storica società rossonera ha ufficializzato la rinuncia all’iscrizione in Eccellenza, ratificando presso il Comitato Figc Campano anche la richiesta di inserimento in una categoria inferiore. Il club di via Alveo Santa Croce, però, non potrà ripartire dalla Promozione ma, al massimo, dalla Prima Categoria. Il condizionale, comunque, è d’obbligo: la sensazione è che l’Asg, a meno di sorprese, non prenderà parte ad alcun torneo ufficiale nella prossima stagione, chiudendo così la sua centenaria storia.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->