Cirielli, no all’abolizione dell’autorità portuale

Scritto da , 10 aprile 2014

L’ipotesi di riforma della portualita’ avanzata dal Governo, che prevede l’abolizione dell’Autorita’ portuale di Salerno, con l’accorpamento del Porto a quella di Napoli, e’ inaccettabile”. E’ quanto dichiara Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale. “Penalizzare e mettere in discussione un’eccellenza della nostra provincia – continua – sarebbe l’ennesimo errore di un Governo che dimostra, ancora una volta, di non conoscere per nulla il territorio e di procedere esclusivamente con una politica che danneggia e inganna, a suon di slogan e annunci roboanti, i cittadini”. “Il Porto di Salerno – sottolinea Cirielli – e’ oggi una realta’ fondamentale per la crescita e lo sviluppo della Campania e del Sud Italia. Un accorpamento con Napoli, distante anni luce per efficacia e risultati conseguiti, vorrebbe dire mettere a rischio l’economia e l’industria della nostra provincia, gia’ pesantemente colpite negli ultimi anni”. “Mi auguro, pertanto – conclude – che i parlamentari salernitani, segnatamente quelli del Pd, partito di Governo, siano uniti e si impegnino per evitare che l’esecutivo Renzi perpetri un nuovo scippo al nostro territorio, dopo quello dei 123 milioni di euro per la realizzazione della terza corsia del raccordo Salerno-Avellino”.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->