Cirielli cala l’asso: è Guido Arzano

Scritto da , 6 Marzo 2015
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino Guido Arzano cerca la sua nuova casa. Dopo l’approccio (fallito) in Forza Italia per una candidatura regionale, l’attuale presidente della Camera di Commercio avrebbe bussato alla porta di Fratelli d’Italia. Tant’è che Edmondo Cirielli l’avrebbe già calato sul tavolo delle trattative, indicandolo come possibile candidato sindaco della città di Salerno. Mal che vada per Arzano potrebbe esserci un posto nella lista dei Fratelli d’Italia sempre più svuotata dei suoi storici esponenti. Ma quel che certo è che Guido Arzano vuole tentare la carriera politica. Soprattutto in vista del momento particolare in cui vive la sua Camera di Commercio. Conti alla mano pare che il presidente non abbia più la maggioranza, dopo l’addio anche degli artigiani di Gianfranco Ferrigno e i due blitz dietro l’angolo. Il primo si chiama “Federnautica”, la nuova associazione (guidata da Davide Di Stefano, imprenditore del settore della nautica di diporto) che vorrebbe mettere all’angolo Agostino Gallozzi; il secondo si chiamerebbe Antonio Lombardi, il presidente dell’Ance (associazione dei costruttori) che nell’ente di corso Garibaldi guida la Iurimpresa, società speciale della Camera di Commercio. Il caso Lombardi – indagato per bancarotta – potrebbe esplodere anche qui, con tanto di richiesta di sospensione. A questo punto Arzano potrebbe perdere l’unico voto che attualmente lo manterrebbe in vita. Ma al di là delle strategie attuali il prossimo anno si dovranno comunque rinnovare i vertici camerali. In agguato c’è Mauro Maccauro (attualmente a capo di Confindustria Salerno) che vorrebbe mettere le mani sulla Camera di commercio. Il tutto mentre nelle associazioni dei commercianti s’avvia la solita corsa agli iscritti. Dunque l’exit strategy di Arzano vedrebbe una sua discesa in campo. Per ora come possibile candidato sindaco dei Fratelli d’Italia, poi si vedrà. Quel che è certo è che la sua candidatura regionale nelle fila di Forza Italia sarebbe, a questo punto, completamente tramontata. Quanto alle comunali salernitane (in programma il prossimo anno), il tavolo cittadino del centrodestra dovrebbe aggiornarsi ora a dopo le elezioni regionali. Al momento restano sul tavolo anche i nomi calati da Forza Italia che punterebbe sul senatore Enzo Fasano come candidato sindaco. Poi c’è Roberto Celano, attuale consigliere comunale e provinciale del Nuovo centrodestra che ambisce alla poltrona più alta di Palazzo di Città. Stessa cosa per Raffaele Adinolfi, esponente del gruppo civico “Caldoro presidente”. Il tavolo, tra l’altro, potrebbe arricchirsi anche della presenza dell’Udc, nonchè di altre formazioni civiche. E non si esclude che saranno poi le primarie a sancire il candidato alternativo alla coalizione deluchiana.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->