Cimitero Battipaglia: coppia in carrozzina non può far visita ai cari defunti

Scritto da , 31 luglio 2015
image_pdfimage_print

di Carmine LANDI

BATTIPAGLIA. Il cimitero è il luogo della pace? Non lo si dica a Gaetano e Anna, due cinquantenni battipagliesi che stanno vivendo una storia incredibile.

Qualche giorno fa, infatti, Anna ha perso il padre. Insieme a Gaetano, ch’è il marito, ha provveduto ad acquistare un loculo all’interno della necropoli cittadina, sì da poter donare alla salma dell’amato padre una degna sepoltura.

I dipendenti del cimitero hanno incontrato i due signori e hanno contrattualizzato insieme a loro la cessione d’un loculo al quarto livello del camposanto civico.

Una bella scarpinata, annusando il profumo dei fiori, non può far altro che bene.

Il punto è che Gaetano e Anna sono entrambi costretti sulla sedia a rotella: il primo c’è finito dopo un incidente stradale, mentre la seconda utilizza la carrozzina perché affetta da poliomielite.

Le barriere architettoniche, fino al quarto livello del cimitero, ci sono, e sono pure parecchie.

E così, stanchi di non poter rendere omaggio al corpo del compianto defunto, ieri mattina i due si sono recati a Palazzo di Città. Dopo aver stazionato a lungo dinanzi al portone – gli era stato detto che non potevano esser ricevuti – i due sono stati affettuosamente accolti dal dirigente dell’Ufficio tecnico, Giancarlo D’Aco.

L’ingegnere casertano ha preso immediatamente a cuore la vicenda, e ha contattato repentinamente gli uomini del cimitero, promettendo, dunque, di risolvere la vicenda entro pochi giorni. Con la speranza che il riposo del defunto possa esser foscolianamente “confortato di pianto” a stretto giro di posta.

 

 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->