Ciccone: “Il centrodestra unito non avrà rivali, i nostri cittadini sapranno premiarci”

Scritto da , 10 Agosto 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

 

“Il centrodestra unito non ha rivali, i salernitani ci premieranno”. Non ha dubbi Lello Ciccone, vice coordinatore vicario di Forza Italia che plaude alla ritrovata unità della coalizione che converge ora sul candidato sindaco Michele Sarno. Gli azzurri saranno protagonisti di questa tornata elettorale, con il simbolo di partito e oggi, al Polo Nautico, ci sarà il primo di una serie di incontri per chiudere la lista e preparare il programma elettorale da presentare alla città di Salerno. Proprio nel corso di questi incontri si dovrebbe ufficializzare l’unità della coalizione di centrodestra, ad Eboli con il sostegno al candidato sindaco Damiano Cardiello mentre è tutto ancora incerto a Battipaglia: Forza Italia, infatti, non è riuscita a strappare il sostegno di Fratelli d’Italia e Lega verso il candidato sindaco Fernando Zara. Al momento, resta in corsa anche Ugo Tozzi, dirigente di Fratelli d’Italia che non sembra intenzionato a fare un passo indietro ma il partito guidato a livello nazionale da Giorgia Meloni potrebbe fare un passo indietro permettendo a Zara di correre per la fascia tricolore da civico, quindi senza il simbolo di partito. Nodi, questi, che dovrebbero essere sciolti nei prossimi giorni prima di dare ufficialmente il via alla campagna elettorale che si preannuncia particolarmente calda. Il centrodestra ha finalmente trovato la sua unità, a Salerno con il sostegno al candidato sindaco Michele Sarno… “Sì, l’importante è che il centrodestra vada unito, al di là dei personalismi; gli italiani, ogni volta che si sono recati alle urna, hanno dimostrato che se il centrodestra si presenta unito viene sempre premiato”. Resta il nodo Battipaglia dove Forza Italia rivendicava la candidatura di Fernando Zara ma ora si rischiano percorsi in solitaria… “Io non dispero. Spero che il centrodestra vada unito in tutte le città chiamate al voto; c’è poco tempo ma non dispero e continuo a sperare che il centrodestra possa andare unito sia a Battipaglia che ad Eboli”. Mancano due mesi al voto, si entra ormai nel vivo di questa campagna elettorale con un’estate di fuoco. Il ballottaggio, ora sembra un obiettivo vicino… “Sì perché ci sono candidati sindaci a Salerno validi, sicuramente. I salernitani hanno capito che in questi 5 anni l’amministrazione non ha progettato; di tutto ciò che è stato promesso in campagna elettorale nulla è stato fatto senza parlare delle bugie e delle mancate promesse”. Rispetto a cinque anni fa quando il centrodestra si è presentato separato, senza una vera alternativa, ora lo scenario sembra totalmente cambiato… “Questo è sintomo che la città è stanca di questo regime; c’è la voglia di cambiare e tutte le persone che si sono candidate a sindaco vogliono dimostrare che c’è la possibilità di un cambiamento, i cittadini possono scegliere. Questo fa parte della democrazia, quella che tutti gli italiani chiedono”. Con l’unità della coalizione, ora bisogna puntare ad un programma elettorale valido… “Questa città è stanca, non fa manutenzione, non progredisce ma fa solo proclami e va avanti da molti anni; sono solo pensieri, investimenti privati mentre quelli pubblici sono pari a zero. Il candidato sindaco del centrodestra Michele Sarno ha un programma molto valido e a breve lo presenterà ai cittadini perché la campagna elettorale è appena iniziata ma i partiti della coalizione avranno modo di parlarne ampiamente. Noi già domani (oggi per chi legge ndr) faremo un incontro al Polo Nautico per parlare di programmi”. Mentre il centrodestra recupera pezzi, il centrosinistra li perde. Dopo l’addio dei consiglieri di Oltre altri consiglieri potrebbero non ricandidarsi… “Sì, un segnale importante è questo: i candidati civici che non sono più uno o due ma c’è la voglia di cambiare, con le diversità legittime. Segno emblematico è l’addio dei consiglieri di Oltre ma anche altri che sono andati via e ci saranno altre fughe. I consiglieri si sono resi conto che non c’è partecipazione, neanche in consiglio comunale ma c’è solo autorità e basta. Un consigliere vuole partecipare alle scelte importanti di questa città, attraverso le idee e i progetti ma tutto ciò che è stato proposto fino ad ora sono rimasti tutti inascoltati”. La Lega presenterà la civica Prima Salerno, Forza Italia presenterà il simbolo di partito? “Sì, domani (oggi per chi legge ndr) ne parliamo ma questa è la linea che abbiamo sposato: la lista di partito ci sarà”. Il centrodestra potrebbe temere più la Barone o l’amministrazione uscente? “Nessuno dei due. Il centrodestra unito non ha rivali, i salernitani premieranno il centrodestra. Abbiamo fatto tanti sforzi per mettere insieme tante identità, varie, ci siamo riusciti e oggi dobbiamo limare il nostro programma elettorale”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->