Chiude la rianimazione, personale trasferito

Scritto da , 30 Ottobre 2020
image_pdfimage_print

E, mentre si attende il completamento della la giunta, e la la convocazione del primo consiglio comunale (è trascorso più di un mese dai risultati elettorali…), come già preventivato da settimane, è giunta la decisione dalla direzione generale dell’azienda ospedaliera “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno di dare lo stop alle attività del reparto di rianimazione e terapia intensiva dell’ospedale “Santa Maria Incoronata dell’Olmo”, unica struttura operante sul territorio metelliano.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->