Cestaro e Terribile candidati con Visconti

Vincenzo Cestaro e Michele Terribile escono allo scoperto e confermano il pieno appoggio alla coalizione di centrosinistra, e al candidato a sindaco Antonio Visconti, in vista delle prossime elezioni comunali. Cestaro, figlio del professore Antonio, uno dei padri fondatori dell’università di Salerno, storico riconosciuto tra i più influenti dell’intero Mezzogiorno al quale diede lustro con un nuovo modo di raccontarlo ed esplorarlo, sarà candidato tra le file del Partito Democratico. Avvocato, membro del consiglio dell’ordine per quasi 13 anni, già segretario del partito popolare sul finire degi anni ‘90, Cestaro ha da sempre militato all’interno del centrosinistra: «La mia esperienza politica inizia con Toriello – afferma Cestaro – e poi è proseguita negli anni sempre a sinistra. Nel 2013 fui tra i primi non eletti nel Pd. Oggi voglio dare un contributo forte non solo al partito, ma a tutta la coalizione. C’è bisogno di un segnale di ripresa a livello politico per una città che ha vissuto e sta vivendo un momento buio da diversi anni. Antonio Visconti è la persona adatta per guidare questa città». Michele Terribile, anche lui avvocato, con pratica forense svolta presso il settore Avvocatura del Comune di Battipaglia, ha deciso di mettersi in gioco: «Sono alla seconda esperienza come candidato – dichiara il legale battipagliese -. Già nel 2016 raccolsi 359 preferenze. Non ho ancora scelto la collocazione all’interno delle liste. Non ho tessere di partito e quindi mi prendo il tempo necessario per decidere. Ma una cosa è certa: ho individuato in Antonio Visconti un punto di riferimento. È un professionista che parla la mia stessa lingua, e può rappresentare i giovani e il rinnovamento della classe dirigente, in netta discontinuità con il passato». E sulle iniziative da mettere in campo, Terribile parla di verde pubblico: «È un tema importante per la nostra comunità. Perché il tema dell’ambiente passa anche dagli standard estetici e dalle aree verdi pubbliche. Particolare attenzione andrebbe data al decoro urbano, considerando che le lamentele dei cittadini in tal senso sono sempre più frequenti. Sarebbe interessante, ad esempio, l’istituzione di un sistema di segnalazione per i cittadini: consentirebbe alle pubbliche amministrazioni un ripristino rapido ed efficace delle stesse».