Celano: perchè gli spettacoli in mano ai casertani?

Scritto da , 9 agosto 2013
image_pdfimage_print

Nemo propheta in patria‬. E’ il caso di dirlo, o di interrogarsi sul perché. Ed è il consigliere comunale d’opposizione Roberto Celano che con una interrogazione al sindaco Vincenzo De Luca chiede di conoscere i motivi per i quali la programmazione degli spettacoli o l’organizzazione degli eventi non è mai targata Salerno. Eppure ci si riempie la bocca della salernitanità o dell’orgoglio d’essere cittadini di questa città. Ma, poi, quando si tratta di serrare le fila pare che i cugini di regione ci mettano lo zampino. Un caso sollevato qualche giorno fa su queste colonne ed oggi portato all’attenzione dell’amministrazione comunale, con l’interrogazione consiliare di Roberto Celano (capogruppo di Fratelli d’Italia a Palazzo di Città). «Troppo spesso – dice Celano – la programmazione estiva degli spettacoli in città è stata affidata ad agenzie non salernitane. Così come troppo spesso, l’organizzazione degli eventi cittadini è “commissionata” ad agenzie casertane o napoletane. Invece – prosegue il consigliere comunale d’opposizione – sarebbe auspicabile, come già in passato sollecitato (anche in occasione del Capodanno quando si suggerì di far esibire giovani artisti salernitani già noti nel panorama artistico nazionale), che, a parità di condizioni, si dia la possibilità di dimostrare capacità artistica ed imprenditoriale anche ad artisti e manager salernitani, noti ed apprezzati in campo nazionale». «Ho chiesto di sapere, dunque, rincara Celano, Per quali motivi l’Amministrazione comunale è costretta a rivolgersi ad operatori di altre città anche per l’organizzazione di manifestazioni e spettacoli. Ed inoltre se per l’individuazione dell’agenzia organizzatrice degli eventi è stata bandita una gara pubblica e con quale criterio vengono “scelti” gli artisti. Nel caso in cui la scelta fosse correttamente operata sulla base di una gara di appalto, quali sono i criteri individuati per la valutazione delle offerte. Ed infine, a quali condizioni l’Amministrazione Comunale ha affidato l’organizzazione degli eventi estivi presso l’Arena del Mare all’agenzia selezionata».
di Andrea Pellegrino

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->