Celano: «Calabrese non tenti di addossare colpe sue ad altri»

Scritto da , 16 agosto 2013
image_pdfimage_print

Città sporca, il consigliere comunale Roberto Celano risponde all’assessore Gerardo Calabrese: “Salerno vive nel degrado più assoluto ed è evidente che manca la manutenzione ordinaria”. Microdiscariche in ogni luogo, rifiuti per strada ed assenza di pulizia. «Qui non si tratta di derattizzazione e disinfestazione», dice Celano che prosegue: «Calabrese in modo goffo e seguendo le orme di chi muove le fila dell’amministrazione comunale tenta di addossare ad altri clamorose responsabilità che sono proprio in capo all’amministrazione. L’assenza di manutenzione non può essere che una responsabilità di Calabrese». «Che l’amministrazione progressista – prosegue Celano – sia sull’orlo del fallimento ormai è qualcosa attestata anche da alcuni autorevoli esponenti dello stesso partito di Calabrese (Sel, ndr). Io non chiedo le dimissioni di Calabrese perché indagato, al contrario di quanto ha fatto l’assessore nei confronti del presidente della Provincia di Salerno, perché indagato il suo predecessore. Chiedo solo coerenza, anche perché lo stesso Calabrese il giorno dopo la dichiarazione contro Iannone e Cirielli è stato lui stesso raggiunto da una informazione di garanzia. Così come chiedo che si assuma le responsabilità di ciò che sta accadendo in città in questo periodo: una città sporca, in vergognoso degrado e con la presenza nei quartieri di vere e proprie discariche». «Forse Calabrese – conclude Celano – farebbe meglio a girare per la città, all’interno delle periferie, per rendersi conto di come i cittadini sono costretti a passeggiare. Prima di pensare alle cose straordinarie penso che l’amministrazione dovrebbe essere capace di far vivere i propri cittadini in una città normale». (andpell)

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->