Cecilia Francese (Etica): «Riportiamo le periferie nella città»

Scritto da , 11 Marzo 2015
image_pdfimage_print

[COMUNICATO STAMPA]

“Le periferie di Battipaglia, come delle altre città della Piana del Sele, sempre di più assomigliano a  zone di ” frontiera” :  ” lontane ” dal centro cittadino ( non solo fisicamente), abbandonate, prive di servizi, con problemi fondamentali  come la viabilità, la illuminazione pubblica, le fognature, la sicurezza ancora da affrontare e risolvere.

Non è possibile che nel 2015  ci siano, ancora,  zone abitate del territorio della nostra città  in tale stato di abbandono e sempre  più dimenticate dal dibattito politico ed amministrativo.

E’ ora di voltare pagina!

“Riammagliare” la città, “riqualificare” le periferie, accrescere la qualità della vita, cose di cui abbiamo sentito parlare anche in occasione dell’avvio del dibattito sul P.U.C. della città di Battipaglia significa anche questo : “Riportare le periferie al Centro”.

Noi abbiamo affermato un principio che riteniamo essenziale : un cittadino di battipaglia deve essere tale dovunque abiti al centro come in periferia e pertanto ha diritto agli stessi servizi ed alle stesse opportunita’!

Avevamo lanciato a suo tempo, allorquando uscì la normativa sulla “rinegoziazione” dei mutui che il Comune ha in ammortamento, l’idea di un piano pluriennale di ” manutenzione straordinaria” di tutto il territorio comunale da finanziare proprio con i soldi risparmiati sulle rate annuale di quei mutui.

Non è stato possibile !

Grazie alla precedente amministrazione (!) i  Comuni sciolti per infiltrazioni mafiose non possono accedere a quella normativa.

Ma le periferie non possono rimanere nello attuale stato di abbandono. Le Istituzioni debbono dimostrare di essere presenti sul proprio territorio. Per cui il Comune ha il dovere di intervenire con i propri mezzi di bilancio.

Per questo Etica per il Buongoverno  lancia una raccolta di firme per presentare una  “proposta di iniziativa popolare” tesa a far si che già nel redigendo bilancio per l’esercizio finanziario 2015 la Commissione Straordinaria, che regge le sorti del Comune di Battipaglia, inserisca  i primi stanziamenti per l’illuminazione nelle zone rurali del territorio di Battipaglia.

Per questo già DOMENICA   15  MARZO , a partire dalle ore10, saremo nella zona dell’AVERSANA, nella piazzetta davanti alla chiesa, per raccogliere le firme  con i nostri gazebo e nelle settimane successive saremo nelle altre zone rurali per dare forza alla nostra richiesta ai commissari.

RICOSTRUIRE BATTIPAGLIA !  NOI ABBIAMO GIA’ INIZIATO IL LAVORO ! CHIEDIAMO AI BATTIPAGLIESI DI DARCI UNA MANO CON UNA FIRMA.”

 Etica per il Buongoverno

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->