C’è l’accordo romano Fi – Fdi: Iannone candidato a Salerno

Scritto da , 1 dicembre 2015

di Andrea Pellegrino

L’accordo dovrebbe essere ad un passo. Il centrodestra avrebbe trovato la quadra su Salerno. O meglio il centrodestra nazionale avrebbe chiuso l’intesa tra i partiti, di conseguenza il livello regionale ed infine quello salernitano. Così sullo scacchiere – se resterà in piedi il patto di Bologna – per la Campania le “pedine” saranno così posizionate: Forza Italia avrà il suo candidato sindaco a Napoli e Caserta; Fratelli d’Italia quindi avrà la sua leadership a Salerno. Dunque, tradotto in nomi, si profila la candidatura a sindaco di Antonio Iannone, già presidente della provincia di Salerno, ed attuale coordinatore regionale dei Fratelli d’Italia. Mara Carfagna pare che abbia ceduto all’intensa, anche su sollecitazione di Enzo Fasano – coordinatore provinciale di Forza Italia – che da tempo cura i rapporti con i Fratelli d’Italia. L’annuncio dovrebbe essere imminente. Allo stato mancherebbe solo il via libera di Forza Italia. A curare la lista dovrebbe essere l’avvocato Lello Ciccone, proiettato poi verso le prossime elezioni politiche.  Naturalmente sul tavolo del centrodestra ci sono altri pezzi da comporre che riguardano, nello specifico, gli accordi sugli altri territori chiamati al voto amministrativo. Tra tutti, il Comune di Battipaglia. A Salerno però, al momento non tutte le forze seguiranno l’accordo Fi – Fratelli d’Italia. Questo pomeriggio, al bar Moka, la Lega scioglierà la sua riserva con l’arrivo di Raffaele Volpi, numero due di Salvini mentre resta ancora distante il Nuovo Psi di Antonio Fasolino, propenso a sostenere la candidatura civica di Roberto Celano, che scenderà in campo con “Attiva Salerno”. In dubbio la discesa in campo di Michele Sarno pronto a mettere su una lista civica allargando anche all’area moderata o scontenti di destra e sinistra.

Consiglia