Cavese, Di Deo salta anche il Due Torri

Scritto da , 13 ottobre 2015
AGROPOLI-CAVESE-800x500_c

CAVA DE’ TIRRENI. Nemmeno il tempo di godersi la vetta solitaria che la Cavese è tornata subito in campo. Domani c’è il turno infrasettimanale e la squadra metelliana sarà di scena sul campo del Due Torri reduce dal pareggio in casa della Leonfortese. Assente il difensore Franco, in permesso, restano out Notaroberto, Di Deo e Mansi, con gli ultimi due impegnati in un lavoro differenziato, seppur indisponibili per la trasferta siciliana. Per il resto, mister Longo ha disposto un lavoro separato tra chi ha giocato ieri pomeriggio contro la Gelbison e gli atleti che non hanno trovato spazio. Questa mattina, seduta di rifinitura in programma ancora a Pregiato alle 10.00. Il Due Torri ha reso noto che i tagliandi a disposizione della tifoseria metelliana potranno essere acquistati al botteghino dello stadio “Enzo Vasi” di Piraino (Me) nel giorno della partita. La gara sarà diretta dal signor Luca Pedretti della sezione AIA di Lovere, coadiuvato dai signori Andrea Tiralongo (Siracusa) e Rosario Blanco (Acireale). Intanto tra i più felici in casa Cavese c’è sicuramente il centravanti Del Sorbo, autore del terzo goal siglato dopo pochi secondi essere entrato in campo dalla panchina: “Sono davvero felice per la rete e sono andato ad esultare sotto la curva perchè c’era un tifoso che conoscevo e mi aveva predetto il goal. Anche se gioca Varriale sono contento. Con lui ho un ottimo rapporto perchè siamo entrambi di Castellamare, e quindi viagiamo insieme. Sono contento se segna lui. E’ chiaro che c’è concorrenza in attacco ma deve esserci per una squadra che vuol vincere. Siamo un bel gruppo”. Gioia anche per D’Ancora: “Finalmente è arrivato il goal. Ho giocato 6 giornate e prima o poi doveva arrivare. Noi 3 di centrocampo ci dobbiamo sacrificare, dobbiamo andare avanti e indietro per aiutare gli attaccanti e i difensori, insmma dobbiamo correre per 90 minuti”. Infine la squadra ha dedicato il successo al “prof” Nello De Luca che, all’alba di ieri, è diventato papà per la prima volta.
Vincenzo Vitale

Consiglia