Cavani, Parigi, il primo posto: che notte per il Napoli

Scritto da , 24 ottobre 2018
image_pdfimage_print

di Redazione Culturale

Prima di tutto un match fondamentale per il passaggio del turno; e poi cavani che per la prima volta ritrova il Napoli in una gara ufficiale e ancelotti che torna a parigi dopo l’esperienza da allenatore tra gennaio 2011 e il 2013. psg-Napoli, in programma mercoledì al parco dei principi, è una di quelle partite dove si intrecciano storie personali e indimenticabili ricordi. Emozioni indelebili e obiettivi precisi, per un cocktail esplosivo che solo il calcio sa confezionare. il Napoli sbarca a parigi in testa al Gruppo c, a +1 su liverpool e psg e +3 sulla stella rossa. anche un pareggio potrebbe fare parecchio comodo ai partenopei, che però con ancelotti non vogliono fare calcoli e, dopo l’1-0 ai reds, puntano nuovamente al colpo grosso. Gli azzurri recuperano insigne che dovrebbe partire titolare con Mertens, mentre a centrocampo toccherà ad Hamsik e Zielinski. sarà una partita molto impegnativa in particolare per il reparto difensivo, visto che i parigini si presenteranno con Mbappé, Neymar e Di Maria alle spalle di cavani. Un attacco atomico che non spaventa ancelotti, a parigi dal gennaio 2011 fino al termine della stagione 2012/2013. con il club francese il tecnico di reggiolo vinse un campionato prima di trasferirsi al real Madrid. Uno dei pericoli principali per il Napoli sarà cavani, che come detto affronterà gli azzurri per la prima volta (dopo l’addio) in una competizione ufficiale. il Matador – che in soli tre anni con i partenopei segnò 104 gol vincendo la coppa italia nel 2012 – in questa stagione per ora ha realizzato un gol in champions (nel discusso 6-1 alla stella rossa) e 5 reti in ligue 1, dove però è a secco dal 26 settembre (doppietta contro il reims). in molti parlano di crisi: un motivo in più per alzare al massimo il livello d’attenzionencelotti ha recuperato lorenzo insigne dopo l’affaticamento muscolare che gli ha fatto saltare la trasferta di Udine. in porta tornerà ospina con Hysaj di nuovo a destra e con Mario rui sulla fascia sinistra. al centro della difesa ci saranno i soliti albiol e Koulibaly. in mezzo al campo giocheranno allan e Hamsik con callejon e Zielinski sulle corsie esterne: insigne, infine, agirà alle spalle dell’unica punta Milik. tuchel, invece, opterà per il 4-2-3-1 con areola in porta. Difesa a quattro con Meunier, thiago silva, Kimpembe e Bernat a sinistra. rabiot e Verratti saranno i due centrocampisti centrali con il trio di trequartisti composto da Mbappè, Neymar, Di Maria. cavani sarà il riferimento in attacco. cosi’ iN caMpo orE 21 psG (4-2-3-1): areola; Meunier, thiago silva, Kimpembe, Bernat; rabiot, Verratti; Mbappé, Neymar, Di Maria; cavani. all.: tuchel Napoli (4-4-2): ospina; Hysaj, albiol, Koulibaly, Mario rui; callejón, allan, Hamsik, Zielinski; insigne, Milik. all. ancelotti arBitro: Zwayer (Germania).

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->