Cava. Operazione interferorze per la sicurezza

Scritto da , 26 settembre 2015

Imponente operazione interforze, ieri notte, di controllo del territorio e della movida in particolare.

L’impegno dell’Amministrazione Servalli e del primo cittadino in particolare, per la sicurezza e l’ordine pubblico, ha ottenuto un primo considerevole risultato con l’impiego contestuale delle quattro forze di polizia, presenti sul territorio.

Alle 23.30 di ieri, sabato 25 settembre, ha avuto inizio l’operazione “Cava Sicura” che ha visto il dispiegamento di 11 autopattuglie e personale, anche in abito civile, del Commissariato di Pubblica Sicurezza, della Compagnia della Guardia di Finanza, della Tenenza dei Carabinieri e della Polizia Locale, che hanno sinergicamente monitorato ai fini del controllo del territorio, spaccio ed uso di stupefacenti compreso, sosta selvaggia, osservanza del regolamento di polizia locale sulla movida, abusi d’alcol e non solo pervenendo a considerevoli risultati con il controllo di 181 veicoli con 223 persone a bordo, fra cui 37 pregiudicate, alla redazione di 65 verbali per sosta selvaggia, 8 verbali per occupazione suolo pubblico, alla chiusura di 2 esercizi commerciali per inosservanza all’ordine di rimozione di strutture abusivamente collocate su suolo pubblico e 2 verbali in tema di evasione fiscale.

“Ringrazio per la grande collaborazione tutte le Forze dell’Ordine, i nostri agenti della Polizia locale – afferma il sindaco Vincenzo Servalli – “Cava Sicura” è stata una operazione che ripeteremo spesso. La nostra Città deve essere un esempio per i giovani che vogliono divertirsi in maniera sana e rispettosa dei residenti. Non tollereremo eccessi di nessun tipo, anche a tutela dei tanti operatori della movida che sono corretti ed osservano le regole. Chi Pensa di venire a Cava de’ Tirreni  per fare notti brave è avvisato”.

                                                                                         

Consiglia